rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via dei Nebrodi

Tutti minorenni i responsabili della rissa all'Isound, ipotesi regolamento di conti per quella al Pay One

Due settimane fa nel locale di via dell'Arsenale rimase ferita una ragazza e gli inquirenti hanno identificato i partecipanti che hanno meno di 18 anni. Il fascicolo è passato per questo alla Procura competente. Ragazzini potrebbero essere coinvolti anche nella baraonda di sabato sera in via dei Nebrodi

Sarebbero tutti i minorenni i responsabili della rissa avvenuta due settimane fa nel locale "Isound" di via dell'Arsenale, dove rimase ferita una ragazza. Gli inquirenti li hanno identificati e il fasciolo è passato alla Procura competente.

Potrebbero esserci diversi minorenni coinvolti anche nella rissa scoppiata sabato notte davanti al "Pay one" di via dei Nebrodi: le indagini sono in corso e, da una prima ricostruzione, sembra che gli oggetti utilizzati da alcuni dei ragazzi per colpirne altri (si è parlato di spranghe, ma potrebbero essere altro) sarebbero stati lasciati all'esterno del locale prima dello scontro. Sarebbero stati recuperati al momento giusto da chi li ha usati e non si esclude per questo che si sia trattato di un regolamento di conti.

Botte e sprangate al "Pay One" | Video

L'inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Ennio Petrigni, è alle prime battute, ma sono già stati ascoltati diversi testimoni e acquisiti una serie di video per cercare di identificare i responsabili del caos che ha portato il gestore del locale a interrompere la serata e a chiudere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti minorenni i responsabili della rissa all'Isound, ipotesi regolamento di conti per quella al Pay One

PalermoToday è in caricamento