Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

"Il sindacato l'ho nel sangue", siglata una convenzione per aumentare i donatori

In campo l’associazione Piera Cutino e la Fisascat Cisl che hanno presentato l'iniziativa all'ospedale Cervello. "Il sindacato è uno strumento di solidarietà e la donazione è una questione di sopravvivenza"

Arginare l’emergenza sangue, soprattutto d’estate, soddisfare il fabbisogno aumentando il numero di donatori, contagiare - stavolta positivamente - il sentimento di solidarietà. E’ questo lo spirito di “Il sindacato l’ho nel sangue”, la convenzione siglata questa mattina tra l’associazione Piera Cutino e la Fisascat Cisl. Un modo per incrementare il numero di donatori, per sensibilizzare lavoratori e aziende della sigla, fidelizzare chi ha già effettuato in passato pre-donazioni e incrementare il fabbisogno. Agli ospedali riuniti Cervello e Villa Sofia, così, basterebbero rispettivamente 12.500 e 10.672 unità in più rispetto al 2017, anno che ha registrato 65.751 unità di emocomponenti comprensive di plasma e piastrine. 

Un dato tutto sommato buono, ma non ancora sufficiente. “Questo dato ci pone come provincia più produttiva in Sicilia - spiega Roberto Gentile, direttore dei centri trasfusionali di Villa Sofia e Cervello -. La sola provincia di Palermo eroga un’assistenza sanitaria d’eccellenza. A questi 65 mila componenti, dobbiamo aggiungere altre 10 mila unità di globuli rossi che ci vengono a mancare. Ciò che ci manca, per ora, è arrivato dall’Emilia Romagna. Adesso stiamo cercando la sufficienza per assistere gli emopatici cronici, i trapiantati, chi fa chemioterapia soprattutto d’estate. Sono pazienti che hanno bisogno di sangue senza alternativa. Questa e altre iniziative contiamo di sommarle per farci diventare autonomi. Avevamo oltre 10 mila analisi fatte a candidati donatori che, tuttavia, non sono stati recuperati. Significa che avevano l’intenzione di donare, ma non siamo stati in grado di trattenerli”.

Obiettivo “autosufficienza” dunque. Un obiettivo fondamentale che mira a scongiurare che la prossima estate sia drammatica come la passata. “Dobbiamo mettere in moto iniziative in grado di arginare la carenza - fa da eco Aurelio Maggio, direttore dell’unità operativa di ematologia e malattie rare del sangue di Villa Sofia e Cervello -. Ci sono pazienti che hanno necessità di fare trasfusioni ogni 15-20 giorni. Invitare questo tipo di paziente a procurarsi il sangue, tramite catene di solidarietà in famiglia, equivale a dargli il peso enorme della terapia, della malattia”.

Donare il sangue così, fa bene a chi lo dona e a chi lo riceve. Si può donare al centro trasfusionale dell’ospedale Cervello e nelle autoemoteche che faranno da centro di raccolta nei vari luoghi di lavoro. I lavoratoti di contro avranno diritto alla giornata lavorativa di riposo retribuita - presentando il certificato medico al datore  - e all’esame gratuito del test del portatore sano di anemia mediterranea. Tra le aziende che hanno aderito Carrefour, la fondazione Federico II, Sma, Sintesi e Almaviva. “Ho accolto la richiesta di sviluppare un’iniziativa per creare un percorso in grado di garantire continuità alla donazioni - chiosa Mimma Calabrò, segretario provinciale Fisascat Cisl Palermo Trapani -. Feedback positivi dai segretari della scuola, dei pensionati, del settore edile. E’ stata una solidarietà virale e contagiosa positivamente. Le aziende hanno favorito i permessi sindacali per essere qui stamattina. Non posso che accogliere con entusiasmo questa così corposa presenza”.

Questa mattina infatti, al Campus di Ematologia dell’Ospedale Cervello, alla sigla della convenzione erano presenti più di 60 lavoratori Fisascat Cisl. “Il sindacato è uno strumento di solidarietà - conclude Alessandro Garilli, professore di diritto del lavoro e presidente dell’associazione Piera Cutino -. Esprimere solidarietà arricchisce le persone. La donazione è una questione di sopravvivenza. Non avere sangue, non poter fare le trasfusioni, provoca un disagio non solo psicologico ma anche fisico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il sindacato l'ho nel sangue", siglata una convenzione per aumentare i donatori

PalermoToday è in caricamento