Calcio

Il Lascari-Cefalù ferma la corsa del Resuttana, Zappavigna: "Successo che ci fa capire il nostro valore"

Il tecnico giallorosso ha espresso la sua soddisfazione per il risultato: "I ragazzi hanno dato l’anima, possiamo essere una sorpresa, dipenderà tutto da noi"

È il Lascari-Cefalù a interrompere la striscia di 36 risultati utili consecutivi in campionato della Resuttana San Lorenzo. La squadra giallorossa sconfigge infatti al Santa Barbara di Cefalù la capolista con il risultato di 2-1 al termine di una partita tiratissima. Decisivo ancora una volta il tandem Fazio-Sferruzza. Il primo ha sbloccato la partita con una pregevole punizione dal limite al 55’; il secondo l’ha chiusa trasformando al 65’ il contestato rigore del raddoppio comminato dopo uno scontro tra lui e il portiere Campanella. La girata di Costa all’84’ in area di rigore ha fissato il risultato sul 2-1 finale.

Il tecnico della squadra giallorossa Zappavigna ha espresso soddisfazione per quella che si può considerare a tutti gli effetti un’impresa: “Affrontare il Resuttana - spiega Zappavigna a PalermoToday -che è una squadra con giocatori importanti che poco hanno a che vedere con la categoria e che farebbero gola anche in Eccellenza, è uno stimolo in più per confrontarsi con questa società che vuole fare grandi cose. La cosa più importante però oggi è parlare di noi e di una società che è cresciuta in pochissimo tempo che ha saputo unire i ragazzi del circondario e valorizzare questo territorio. I ragazzi hanno messo in campo cuore e anima per portare a casa la vittoria e ripagare i tifosi e la società con un successo importante. Questa vittoria ci dà morale e deve far capire a questo gruppo le sue forze: anche se è giovane non deve avere paura nell’affrontare qualsiasi avversario perché può essere una bella sorpresa in campionato. Tutto dipende da noi”.

L’allenatore del Lascari ha esortato la sua squadra a mantenere lo stesso spirito per il proseguo del campionato: “Non è stato facile analizzare la sconfitta di Raffadali ma i ragazzi sono stati bravi, hanno lavorato in silenzio e concentrati preparandosi alla partita e alla fine abbiamo raccolto quello che abbiamo seminato questa settimana. Ora dobbiamo archiviare la partita e pensare al prossimo impegno sapendo che alle nostre presentazioni ci sarà una risposta da parte del prossimo avversario che ci affronterà con maggior concentrazione. Siamo ancora all’inizio del campionato e i valori delle squadre, eccezion fatta per Resuttana e Gangi, non si sanno ancora come si può vedere dagli ultimi risultati. Ci vuole testa bassa e umiltà per affrontare la partita con la giusta concentrazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lascari-Cefalù ferma la corsa del Resuttana, Zappavigna: "Successo che ci fa capire il nostro valore"

PalermoToday è in caricamento