Calcio

Il Misilmeri vince il derby contro il Cus e vola in testa alla classifica

I biancorossi si impongono 3-1 grazie alle reti di Cossentino, Pellegrino e Di Giuseppe e complici le sconfitte di Nissa, Mazarese e Canicattì salgono primi a 12 punti. Mister Utro: "Il miglior primo tempo della mia gestione, complimenti ai ragazzi". Forte amarezza invece da parte dei giallorossi: "Sul gol del 2-1 c'era un fuorigioco di due metri"

Non si ferma più la Don Carlo Misilmeri che nel derby palermitano al Giovanni Aloisio contro il Cus Palermo si impone con il risultato di 3-1. La formazione di mister Utro sale così a quota 12 issandosi in testa al campionato viste le contestuali sconfitte di Nissa, Canicattì e Mazarese. 

Il match da subito prende una chiara direzione, in favore del Misilmeri. I padroni di casa tengono in mano il pallino del gioco e più volte sfiorano il vantaggio. Una rete che arriva a metà del primo tempo con Cossentino, abile a sfruttare la sponda di Di Giuseppe sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Cus Palermo prova a venir fuori alla distanza e, all’inizio del secondo tempo, trova il gol del pari con Trapani, abile a finalizzare una ripartenza.

Il Misilmeri, tuttavia, ritrova subito il controllo della partita: la rete del 2-1 arriva tre minuti dopo il pari, stavolta l’autore è Pellegrino con una botta dal limite dell’area. L’incontro resta in bilico fino al 37° minuto della ripresa, quando Di Giuseppe chiude i conti. Il bomber biancorosso, al terzo gol stagionale, si fa trovare pronto sul primo pallo sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Concialdi, all’esordio con la maglia del Misilmeri.

Utro: "Adesso testa alla partita con la Pro Favara"

“Sapevamo che era una partita da prendere con le pinze - spiega l’allenatore, Sasà Utro, al termine del match - Devo fare i complimenti ai ragazzi perché hanno disputato il miglior primo tempo della mia gestione. Abbiamo creato tanto, il rammarico è che potevamo chiudere la prima frazione con almeno due gol di vantaggio. Sarebbe stato un secondo tempo diverso. Da martedì penseremo a Favara. È un campionato dove nessuno deve aspettare nessuno, dobbiamo giocarci ogni singola partita. Ho chiesto ai ragazzi un atteggiamento forte e propositivo e i complimenti vanno a loro per queste quattro vittorie. Questa deve essere la nostra mentalità”.

Il Cus: "Episodio veramente inspiegabile"

Se dal lato della Don Carlo Misilmeri c'è soddisfazione per il quarto successo consecutivo, al contrario è forte la delusione della squadra della polisportiva universitaria. A determinare questo stato d'animo non è tanto di per sé il risultato quanto il modo in cui ha preso forma. La società cussina ha infatti posto l'accento sull'episodio del secondo gol di Pellegrino, nato da una punizione sulla quale il difensore biancorosso Cossentino partiva in posizione molto sospetta, mostrando il frame dell'episodio in questione. "Quella odierna era una sfida contro una grande squadra - si legge nel post su FB - l’amarezza è legata a degli episodi. Il fuorigioco sulla punizione del 2-1 è davvero inspiegabile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Misilmeri vince il derby contro il Cus e vola in testa alla classifica

PalermoToday è in caricamento