rotate-mobile
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale Strasburgo, 42

Passamontagna e piede di porco: assalto nella notte a una profumeria di viale Strasburgo

Nel mirino il negozio Dabbene che si trova davanti alla Rai. Il titolare a PalermoToday: "Un anno fa ci sono già riusciti, poi il colpo da Cocoon a Capodanno". Le immagini delle telecamere, sull'episodio indagano i carabinieri

Quasi esattamente a distanza di un anno i ladri si sono presentati nuovamente davanti al suo negozio e come allora avevano dei passamontagna e un piede di porco. Quella volta però il colpo andò a segno fruttando loro un bottino di circa 5 mila euro di prodotti portati via dentro i bidoni di plastica che si usano nei cantieri. Tentato furto in viale Strasburgo dove questa notte, poco prima delle 4, due persone con il volto coperto e una lunga barra di ferro hanno cercato di entrare nella profumeria Dabbene che si trova esattamente di fronte alla sede della Rai.

Il tentativo di effrazione è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza del negozio (video in basso). "Un anno fa - racconta a PalermoToday il titolare, Alessandro Pette - sono riusciti a entrare perché avevamo degli infissi più fragili che fortunatamente abbiamo sostituito. Ieri mattina all'apertura mi sono accorto che qualcuno aveva provato a forzare il lucchetto, abbiamo chiamato il fabbro e una volta dentro ho visionato le immagini delle telecamere e mi sono reso conto che avevano provato a entrare". Da chiarire cosa abbia spinto la coppia di banditi ad abbandonare il piano.

Dopo la telefonata al 112 sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione Resuttana-Colli che hanno acquisito le immagini riprese dalle telecamere e avviato le indagini per risalire all'identità dei responsabili. "Ritengo assurdo - continua il commerciante - che a Palermo non ci siano telecamere ad ogni angolo, sui semafori o ovunque possa risultare utile per le forze dell'ordine. Poi paradossalmente succede, come è capitato a me nel punto vendita di piazza Amendola, di essere multati perché l'obiettivo della mia telecamera sporgeva di 15° oltre quanto consentito".

Un mese dopo il furto subito lo scorso anno dal titolare di Dabbene anche il collega di Cocoon ha ricevuto lo stesso trattamento la notte di Capodanno. In quell'occasione i ladri utilizzarono un'auto come ariete per sfondare la vetrina, entrare e rubare merce per migliaia di euro approfittando del frastuono dei fuochi d'artificio. A giugno scorso la polizia, dopo l'ennesimo furto con spaccata, è riuscita a catturare un 25enne dopo un inseguimento inziato davanti al negozio Plo Plì di via Ausonia e terminato allo Zen, quartiere in cui viveva il giovane.

Di ieri mattina invece la notizia del doppio tentativo di furto in due negozi in zona Politeama. Il primo venerdì scorso da Visiona in via Enrico Parisi e il secondo da Polo store in via Emerico Amari, dove il titolare ha trovato un piede di porco ancora conficcato nel telaio della porta d'ingresso. "Già tre anni fa - ha detto a PalermoToday Fausto Caramazza, titolare del negozio Polo store - ci avevano provato e c’erano anche riusciti. Adesso sono tornati, con la complicità di questi cantieri infiniti che hanno trasformato certe strade in terra di nessuno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passamontagna e piede di porco: assalto nella notte a una profumeria di viale Strasburgo

PalermoToday è in caricamento