Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Capaci

Tragedia a Capaci, un ragazzo è morto annegato: si era tuffato per salvare un bagnante in difficoltà

Si tratta di Luca Carollo, 23 anni, residente a Torretta. Assieme a un amico aveva provato a raggiungere un uomo che non riusciva a tornare a riva per via del mare agitato, ma è stato travolto. A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo del 118

Un ragazzo di 23 anni, Luca Carollo, è morto annegato questa mattina mentre tentava di salvare una persona in difficoltà che non riusciva a ritornare a riva per via del mare molto agitato. È accaduto tra Capaci e Carini, poco prima della zona del centro commerciale Poseidon. 

A differenza di quanto detto in un primo momento, il ragazzo non si sarebbe tuffato in mare assieme a un amico per fare il bagno ignorando la bandiera rossa che indicava le avverse condizioni dal mare. I due ragazzi avrebbero, invece, tentato di raggiungere l'uomo rimasto bloccato al largo. Lo ha confermato la Capitaneria di porto di Palermo, che ha chiarito alcuni particolari dell'accaduto. 

Uno dei due giovani, però, avendo capito di non potercela fare, è tornato quasi subito indietro. Carollo invece ha proseguito. Nel frattempo, allertati da altre persone presenti in spiaggia, i bagnini dei due lidi più vicini, il Lido Club13 e il Lido Essai Sport, sono intervenuti portando in salvo ed incolume il bagnante in difficoltà, mentre Carollo, sopraffatto dalle onde, è stato recuperato in prossimità della riva, privo di sensi, da altre persone che erano presenti sulla spiaggia in quel momento.

Dopo svariati tentativi di rianimazione, che si sono protratti per circa un’ora, da parte del personale del 118, purtroppo, è stato accertato il decesso del ragazzo. Sulla morte del giovane, residente a Torretta, adesso indagano i carabinieri.

Annegato morto Capaci-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Capaci, un ragazzo è morto annegato: si era tuffato per salvare un bagnante in difficoltà

PalermoToday è in caricamento