Entra in gioielleria e tenta di rubare costoso bracciale ma il colpo fallisce e scappa: preso 35enne

L'uomo è stato rintracciato dalla polizia a Ballarò. E' ritenuto il responsabile della tentata rapina avvenuta lo scorso 6 novembre nei pressi di piazza Castelnuovo. A mandare in fumo i suoi piani l'intervento di un passante che lo ha messo in fuga

Entra in una gioielleria nei pressi di via Castelnuovo e finge di avere a disposizione una sostanziosa somma di denaro per l'acquisto di un gioiello, ma in un attimo di distrazione della commessa tenta di rubare un bracciale. Interviene però un passante che lo mette in fuga e, dopo cinque mesi di indagini, la polizia lo rintrraccia e lo arresta. Protagonista della vicenda, avvenuta lo scorso 6 novembre, un 35enne palermitano. Gli agenti del commissariato "Centro" hanno notificato un'ordinanza di custodia ai domiciliari a Giuseppe Zangara, residente nella zona di Ballarò.

Secondo la ricostruzione della polizia, la mattina del 6 novembre Zangara è entrato nel negozio millantando la parentela con un abituale acquirente e frequentatore della gioielleria per guadagnare la fiducia della commessa. Poi ha chiesto di vedere alcuni monili. All'atto della definizione dell’acquisto ha chiesto un “ultimo e sostanzioso” sconto, in attesa del quale ha chiesto di potere fare una telefonata. La dipendente ha così aperto la porta del negozio. Mossa "fatale" perchè Zangara si è impossessato di un bracciale e ha tentato la fuga. La donna ha iniziato a urlare e in suo aiuto è intervenuto un passante. Il malvivente è riuscito a divincolarsi e scappare, gettando però per terra il bracciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le testimonianze dei presenti e le immagini riprese dalle telecamere dell’esercizio interessato e quelli limitrofi hanno permesso l'identificazione di Zangara. Adesso le indagini proseguono per capire se sia l'autore di altri raid. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento