Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Libertà / Via G. Sciuti, 49

Addio al professore Franco Riccio, nella filosofia la chiave per capire la modernità

I funerali nella chiesa di San Michele. Ha diretto l'istituto di Filosofia e di scienze dell'uomo e la II biblioteca centrale della facoltà di Scienze della formazione. Autore di numerose monografie e contributi scientifici, da qualche anno scriveva nel blog "Soliloquio in esternazione"

Palermo ha detto addio a una delle sue menti più illustri. Nella chiesa di San Michele si sono celebrati i funerali di Franco Riccio, 88 anni, storico della filosofia e docente dell'Università per 42 anni (dal 1960 al 2002). 

Riccio ha diretto l'Istituto di Filosofia e di scienze dell'uomo e la II biblioteca centrale della facoltà di Scienze della formazione. Autore di numerose monografie e contributi scientifici, da qualche anno scriveva nel blog "Soliloquio in esternazione". L 'ultimo post risale all'11 novembre scorso. Il blog era stato pensato, aveva spiegato lo stesso Riccio, come uno strumento con cui esprimere la "condizione odierna che mi spinge a giocare l'ultima carta della mia vita per non essere complice dell'inerzia politica e culturale". Nella filosofia Riccio, che era stato allievo di Santino Caramella amico di Benedetto Croce, cercava anche un modello di interpretazione della modernità.

Tra i suoi libri "Introduzione ad una lettura della modernità" (Franco Angeli, 1994), "Genealogia dell'esperienza sociale" (Franco Angeli, 1984), "Verso un pensare nomade" (Franco Angeli, 1997) e "Eclissi della teoria unica" (Franco Angeli, 2000), una ricerca collettiva da lui condotta, intitolata "Soggetto a variazione, e la cura "Seminari della scuola di Francoforte" (1999).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al professore Franco Riccio, nella filosofia la chiave per capire la modernità

PalermoToday è in caricamento