Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù / Via Ernesto Tricomi

Maltempo, "piove" pure in ospedale: pronto soccorso allagato al Civico

La nuova area d'emergenza è rimasta bloccata per due ore. Disagi pure al piano inferiore nel reparto di Radiologia. La sala operativa del 118 ha dovuto "rimbalzare" le ambulanze al Policlinico. Allagamenti in mezza città e strade trasformate in fiumi

L'area d'emergenza del Civico

Nubifragio a Palermo, "piove" pure in ospedale e il pronto soccorso si allaga. Ieri sera la nuova area d'emergenza del Civico è rimasta impantanata e ha subìto un blocco di oltre due ore, con disagi anche ai piano inferiore dove si trovano le apparecchiature della Radiologia. Niente ambulanze né ingressi e pazienti dirottati al Policlinico, dove almeno una decina di persone in attesa al triage ha preferito rinviare e tornare a casa.

Dopo qualche tentennamento la direzione del Civico ha inviato una comunicazione alla sala operativa del 118 che ha dovuto dirottare le ambulanze in via del Vespro per oltre un'ora. L'acqua che ha causato la paralisi del pronto soccorso sarebbe entrata dall'apertura che anni fa è stata ricavata nel muro perimetrale per l'accesso dedicato alle ambulanze. Non è la prima volta che accade.

"Sarebbe interessante - dichiara Mario Di Salvo, segretario aziendale Fials e rappresentante della sicurezza dei lavoratori - conoscere i nomi dei progettisti e delle ditte esecutrici di questi lavori, probabilmente sono gli stessi del Mose di Venezia. Ovviamente si dirà che è stata una calamità naturale. Del resto è risaputo che, dopo gli antichi romani, nessuno è più in grado di prevedere che portata debbano avere le fognature. Perché mai il Civico dovrebbe fare eccezione? D'altronde si tratta solo di un pronto soccorso e di alcune centinaia di migliaia di euro di macchine pesanti che funzionano con l'alta tensione. Una menzione speciale agli operatori che, comunque, non hanno interrotto neanche per un minuto il servizio”.

“Scenario da terzo mondo - afferma Angelo Collodoro, vicesegretario del sindacato Cimo Palermo - nell'area di emergenza consegnata da qualche mese. Errori di progettazione. Il Commissario va rimosso e non solo per queste ragioni. Azienda Arnas allo sbando. Queste immagini rendono il senso dello stato in cui versa l'azienda”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' bastata un'ora di pioggia per mandare in tilt la città. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco e della polizia municipale, tra via Ernesto Basile, Foro Italico, via Messina Marine, via Ugo la Malfa, Mondello, via Imera, viale Michelangelo, via Silvio Boccone, via Santocanale e la zona della Guadagna. L'acquazzone ha trasformato le strade in fiumi e trascinato i sacchetti di rifiuti che negli ultimi giorni hanno invaso (più del solito) la città.

Strade come fiumi: immondizia trascinata dall'acqua | VIDEO

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, "piove" pure in ospedale: pronto soccorso allagato al Civico

PalermoToday è in caricamento