Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Trinacria

Opera Pia Ruffini, non si placa la protesta dei lavoratori: "A quando i pagamenti arretrati?"

Sit in davanti all'assessorato regionale delle Politiche sociali per chiedere risposte sul loro futuro. Mercoledì nuovo incontro tra le parti nel centro per l'impiego, in via Praga

Non si placa la protesta dei lavoratori dell'Opera Pia Ernesto Ruffini che questa mattina sono tornati a manifestare in via Trinacria, davanti all'Assessorato regionale delle Politiche sociali. "L'assessore Mariella Ippolito - afferma il sindacalista Uil Ernesto Bellitteri - ha commissariato tutte le Ipab tranne l'Opera Pia Ruffini. I lavoratori che prestano servizio nell'ente, continueranno anche dopo la fine di maggio? E che fine hanno fatto i pagamenti di tutte le spettanze maturate e non percepite? Non possiamo credere che la banca Mps sia ancora bloccata come dichiarato dal vice pre sidente Sigillo e la dirigente Laura Morello".

Per avere qualche risposta alle loro domande dovranno attendere mercoledì: i rappresentati sindacali sono stati invitati a partecipare ad un nuovo incontro tra le parte che si terrà nel centro per l'impiego, in via Praga, alle 9 per discutere della procedura di licenziamento collettivo.

I lavoratori continuano a manifestare da settimane: dopo le proteste davanti al Palazzo Arcivescovile e gli appelli all'arcivescovo Corrado Lorefice, gli ex dipendenti dell'Ipab hanno deciso di rivolgersi anche alle autorità politiche, in particolare all'assessore Mariella Ippolito. Chiedono il commissariamento dell'Opera Pia Ruffini, come previsto dalle norme regionali e al cda dell'ente di pagare gli stipendi maturati con le relative buste paga entro il mese di maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opera Pia Ruffini, non si placa la protesta dei lavoratori: "A quando i pagamenti arretrati?"

PalermoToday è in caricamento