Cronaca

In canoa senza barriere, due fratelli tetraplegici solcano il mare con Ciccio Kayak

Il "nemico dei rifiuti" numero 1 è riuscito a portare nelle acque di Cinisi Alessio e Gianluca, di 24 e 34 anni. Anche in quell’occasione non ha potuto fare a meno di riportare in spiaggia pezzi plastica e altro trovato a mare

I fratelli Pellegrino con Ciccio Kayak

Da anni va in giro con il suo kayak raccogliendo rifiuti in mare, ma questa volta si è spinto oltre con la sua campagna ambientalista, riuscendo a portare in acqua Alessio e Gianluca Pellegrino, due fratelli di 24 e 34 anni ed entrambi affetti da tetraparesi. Prosegue la missione di cui è da ormai tempo protagonista Ciccio Kayak che, aiutato da amici e volontari, è riuscito nell’impresa di portarli in giro - tra le scogliere per mostrare le bellezze naturali di Cinisi e l’inciviltà dell’uomo - grazie all’iniziativa “In kayak senza barriere”.

Dopo la fase preparatoria si è atteso che le condizioni meteo fossero tali da consentire ai due fratelli, con giubbotto di sicurezza, di salire a bordo della canoa e lasciarsi trasportare delle onde del mare e dalle braccia di Ciccio Kayak. L’iniziativa di qualche giorno fa arriva a poche settimane dall’appuntamento con "Tutti i bimbi in kayak" e "Pulire il mare in kayak". L’obiettivo principale, infatti, è insegnare a tutti la cultura del rispetto verso l’ambiente, impegnandosi per rendere il mare un posto migliore, difendendolo dai continui attacchi che l’uomo - con i suoi oli esausti e la sua plastica - assesta quotidianamente a "Madre natura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In canoa senza barriere, due fratelli tetraplegici solcano il mare con Ciccio Kayak

PalermoToday è in caricamento