rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Sperone / Via Filippo Pecoraino

Corsa clandestina di cavalli a Brancaccio, quattro denunce: identificato uno dei driver

La polizia è riuscita a risalire all'identità di alcuni dei partecipanti alla gara non autorizzata tra via Ducrot e via Pecoraino. Sequestrata una carrozzina utilizzata. Nessuna traccia degli animali

Identificati e denunciati alcuni dei partecipanti della corsa clandestina di domenica mattina a Brancaccio. La polizia è riuscita a risalire all’identità di almeno quattro persone che sarebbero state presenti alla gara, senza alcuna autorizzazione, che si è svolta tra via Ducrot e via Pecoraino. Tra i segnalati all'autorità giudiziaria uno dei protagonisti - uno dei driver - e altri tre che si trovavano a bordo degli scooter utilizzati per chiudere la strada a protezione della "competizione".

"U pigghiò, scappa": le immagini della corsa | video

Le indagini degli investigatori del commissariato Brancaccio sono partite dall’acquisizione del video, segnalato da alcuni animalisti, che mostrava la gara abusiva. Che si è conclusa sotto uno striscione con la scritta "Arrivo" e un arco gonfiabile rimasto dopo una gara di ciclismo, questa sì autorizzata. In poche ore, grazie all’analisi delle immagini, è stato possibile scoprire l'identità di alcuni dei partecipanti.

Allo stesso modo i poliziotti sono riusciti a rintracciare e sequestrare uno dei sulky, ovvero la carrozzina costituita da un telaio molto leggero, dalla seduta per il driver e da due ruote gommate. Nessuna traccia invece degli animali. Proseguono le indagini per scoprire chi siano l'altro driver e il resto dei partecipanti che rischiano pure loro una denuncia, in concorso, per maltrattamento di animali e competizione non autorizzata di animali.

"Le corse clandestine - ha commentato l'assessore comunale con delega ai Diritti degli animali, Toni Sala - sono un fenomeno deplorevole che mette a rischio l'incolumità degli animali e dei cittadini. Troppe volte abbiamo assistito a queste scene, indegne di una città civile. L'amministrazione comunale è impegnata nella difesa della legalità a ogni livello".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa clandestina di cavalli a Brancaccio, quattro denunce: identificato uno dei driver

PalermoToday è in caricamento