Coronavirus, frontiere chiuse e volo cancellato: palermitani bloccati a Bucarest

I viaggiatori stavano già facendo i bagagli quando Ryanair ha ufficializzato la cancellazione del volo. Prima soluzione utile: scalo su Londra e partenza rinviata di 48 ore. Lo sfogo a PalermoToday: "E se anche Londra chiude le frontiere? Dal consolato nessun supporto. Vogliamo solo tornare a casa"

"Italia zona protetta". È la frase che risuona da ieri e rimbalza di regione in regione, città in città, da Palermo ad Aosta. Un' espressione che porta con sé una lunga lista di divieti anche per i palermitani che si sono svegliati con nuovi obblighi con cui convivere. Misure eccezionali per contrastare la diffusione del nuovo Coronavirus e, ammettiamolo, la ritrosia degli italiani al rispetto delle regole. Basti pensare all'assalto dei supermercati, alla fuga dalle regioni del Nord quando c'era ancora la distinzione tra zone rosse e non. E tra le conseguenze eccezionali della situazione c'è lo stop ai voli da e per l'Italia deciso da Ryanair. Una serrata che pesa sui palermitani che si trovano all'estero. È il caso di Marta V. , del marito Alessio e dei suoceri letteralmente bloccati a Bucarest perché il loro volo di rientro è stato cancellato. La Romania ha chiuso le frontiere e a PalermoToday Marta dice: "Paesi, istituzioni, aziende che garantiscono servizi importanti devono dialogare. Provvedimenti presi senza coordinamento creano confusione sulla pelle dei cittadini. Fateci tornare a casa". 

Aerei Ryanair a terra per il Coronavirus: stop anche ai voli da e per Palermo 

Il gruppo è partito da Palermo sabato scorso e il rientro era fissato per oggi. Una comunicazione di Ryanair però li gela: "Gentile cliente - si legge - siamo spiacenti di informarti che, a causa del dilagare del COVID-19 in Italia, Ryanair è stato costretto a cancellare il tuo volo, FR8501 in partenza da Bucharest (Otopeni) per Palermo il giorno 10mar20.Ti preghiamo di avvisare eventuali clienti che avrebbero dovuto viaggiare con te. Stiamo provvedendo a informare ciascun cliente riguardo alla possibilità di scegliere tra il rimborso totale del costo del biglietto o l’imbarco su un volo alternativo, con la dovuta assistenza (consulta le informazioni riportate di seguito".

Sospetto caso di Coronavirus su aereo per Lampedusa, passeggeri in isolamento

ryan volo annullato-2

"Avevamo prenotato i voli già da mesi - racconta Marta - ben prima che esplodesse il caso Coronavirus. Abbiamo scelto di partire perchè non la nostra destinazione non era 'a rischio', consapevoli comunque che al rientro sarebbe stato opportuno seguire delle norme di prevenzione. Al nostro arrivo le autorità locali ci hanno chiesto di compilare un documento indicando la città di provenienza, la durata del soggiorno e fornendo informazioni di carattere sanitario". Mentre il gruppo faceva i bagagli per tornare a casa, la notifica sul telefono di un messaggio dalla Ryanair. Volo cancellato.

Coronavirus, anche Palermo diventa zona protetta: tutto quello che si può e non si può fare

"Sono andata in aeroporto - prosegue Marta - per chiedere maggiori informazioni al personale della compagnia. L'unica soluzione praticabile era un biglietto per Londra e, da lì, un secondo volo per Palermo. Però intanto la partenza è rinviata al 12 marzo, con tutti i problemi organizzatiivi del caso. E, cosa peggiore, c'è una grande incognita: potrò partire poi da Londra verso Palermo? Chi mi assicura che la situazione non cambi ancora e io resti a Londra?".

Da qui la decisione di rivolgersi al consolato italiano. "Volevo chiarimenti, tutela. Ho ottenuto un'amara sorpresa - prosegue  - alla Farnesina è arrivata la notizia che la Romania ha chiuso le frontiere per e dall’Italia. Mi hanno detto, in poche parole, che loro non possono fare niente. Tecnicamente non ci hanno neppure accolti. La conversazione è avvenuta dalla cancellata perchè il console era impegnato e quindi non siamo neppure entrati". Di fatto i quattro palermitani sono "congelati" in attesa di potere tornare a casa. "Sappiamo che adesso tutta Italia è zona protetta - conclude - ma è doveroso permettere ai cittadini di tornare".

PalermoToday ha contattato la Farnesina per avere delucidazioni ed è in attesa di una risposta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento