Coronavirus, in città 3.085 gli attuali positivi: scoperti altri 84 casi coi tamponi al drive in

Per il terzo giorno di fila i test rapidi eseguiti dall'Asp hanno consentito di scovare altri asintomatici. Secondo i dati analizzati dall'Ufficio statistica del Comune, a Palermo ci sono 5 positivi ogni mille abitanti

Il drive in allestito alla Fiera del Mediterraneo

A Palermo si contano quasi 5 casi di Covid-19 ogni mille abitanti. E’ il dato elaborato dall’Ufficio statistica del Comune sulla base dei dati forniti dall’Asp. Attualmente le persone contagiate in città sono 3.085. Altri 1.548 i soggetti infetti (alla data di ieri) tra i comuni della provincia. Non sono disponibili i dati - precisano dall’Amministrazione - dei comuni di Piana degli Albanesi, Santa Cristina Gela e Ustica.

Il report aggiornato al 31 otteobre 2020

In pochi giorni Palermo è passata da 1.777 a oltre 3 mila positivi. Preoccupa la situazione nei comuni di Torretta, Mezzojuso, Montemaggiore Belsito e Alimena, dove ogni mille abitanti ci sono 10 o più positivi. Dal 22 ad oggi invece, stando ai dati dell’Ufficio statistica, non si registrano nuovi contagi nei comuni di Blufi, Campofelice di Fitalia, Gangi, Geraci Siculo, Prizzi, Roccapalumba, Sciara, Scillato, Sclafani Bagni, Valledolmo e Ventimiglia.

Prosegue intanto l’attività di screening alla Fiera del Mediterraneo dove l’Asp ha allestito un drive in. Oggi sono stati eseguiti altri 811 tamponi rapidi e in 84 sono risultati positivi, rendendo necessaria anche l’esecuzione del test con il tampone molecolare. Complessivamente sono 2.995 i palermitani che hanno aderito all’iniziativa, 255 dei quali hanno scoperto di essere positivi asintomatici.

"C’è grande soddisfazione per il riscontro avuto dalla gente - dichiara il direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni - che ringrazio per la comprensione di tutti i momenti in cui si sono create delle criticità. Tutta la mia ammirazione e stima per gli operatori che sono veramente eroici ed un ringraziamento personale a Renato Costa e al direttore sanitario Maurizio Montalbano”.

L’attività proseguirà 7 giorni su 7 con i seguenti orari: lunedì-sabato 9-16, domenica e festivi 9-14. "Si precisa che per motivi organizzativi - si legge in una nota dell’Asp - che l’accesso sarà consentito fino alle ore 14 nei giorni feriali e fino alle ore 12 la domenica e i festivi. In tali orari i cancelli verranno chiusi e la prestazione verrà garantita alle vetture in fila all’interno della Fiera fino ad esaurimento".

Per ottimizzare e velocizzare le operazioni l’Asp chiede agli utenti di presentarsi muniti del modulo per il consenso informato stampato, compilato e firmato. Da domani lo screening sarà rivolto ancora al mondo della scuola: potranno sottoporsi al tampone rapido gli studenti degli istituti di ogni ordine e grado di Palermo e provincia.

I minorenni potranno accedere al drive in, solo se accompagnati dai genitori che dovranno fornire il consenso al test per i figli. Gli stessi genitori potranno sottoporsi al tampone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento