rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Installazioni artistiche ad Agrigento, Comune dovrà risarcire architetto palermitano

Non si ferma la battaglia legale per la gara relativa alla realizzazione delle opere delle piazze Lena e San Giuseppe. Il Cga ha dato ragione a Enzo Venezia, l'ente chiede adesso la revoca della sentenza

Non si ferma la battaglia legale per le installazioni artistiche delle piazze Lena e San Giuseppe. Il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana ha accolto il ricorso presentato dall'architetto palermitano, Enzo Venezia, riconoscendo un risarcimento per "perdita di chance" pari al 3 per cento dell'importo indicato dall'amministrazione nell'avviso di manifestazione d'interesse per la realizzazione delle opere. Il risarcimento ammonterebbe a circa 7.800 euro, a fronte dell'importo complessivo di 260 mila euro.

Il Cga avrebbe ritenuto "illegittima" la composizione della commissione giudicatrice sulle offerte artistiche giunte, in quanto nominata dal sindaco e non dal dirigente competente. L'architetto palermitano aveva denunciato "irregolarità" nell'aggiudicazione della gara, avanzando dubbi sui criteri di nomina dei componenti della commissione.

Adesso, dopo una delibera della giunta, l'amministrazione comunale intende chiedere la revoca della sentenza, conferendo l'incarico per la difesa dell'ente all'avvocato Gabriele Giglio. Sulla vicenda è intervenuto, inoltre, il consigliere comunale Gerlando Gibilaro, che ha presentato un'interrogazione al sindaco, "chiedendo di conoscere, qualora l'amministrazione non ottenga la revoca della sentenza, se il risarcimento del danno debba essere a carico della collettività agrigentina".

L'ufficio legale del Comune, intanto, precisa. "Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione siciliana, con la sentenza n. 180/2017, ha accolto parzialmente l’appello proposto dall’architetto Venezia in riferimento alla procedura volta all’assegnazione del contratto concernente la redazione di un progetto artistico e relativa realizzazione nelle Piazze Lena e San Giuseppe". L'ente aggiunge: "Appare altresì opportuno chiarire come, a fronte dell’originaria previsione sulla scorta della quale l’incarico avrebbe dovuto essere attribuito con assegnazione diretta, l’attuale amministrazione si sia determinata per l’indizione di una procedura competitiva ad evidenza pubblica, avviata con la pubblicazione di un avviso per manifestazione di interesse". La sentenza sarà impugnata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Installazioni artistiche ad Agrigento, Comune dovrà risarcire architetto palermitano

PalermoToday è in caricamento