rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Politeama / Via Francesco Bentivegna

Poliziotto morto di meningite, amici e parenti ricordano Alberto Conforti

Commozione nella chiesa di San Pietro e Paolo, dove a distanza di un anno è stato ricordato l'agente del commissariato Oreto di 32 anni, morto per una sepsi da meningococco

Lacrime e commozione in chiesa, anche tra le decine di uomini in divisa, per la commemorazione di Alberto Conforti. Si è tenuta questa mattina nella chiesa di San Pietro e Paolo, in via Bentivegna, la messa per ricordare l’agente delle volanti di 32 anni, scomparso a causa di una sepsi da meningococco fulminante che lo ha strappato alla vita nel giro di due giorni.

Un ragazzo (nella foto in basso), prima ancora che un agente, al quale volevano bene tutti. "Ha lasciato un vuoto enorme - commentano alcuni dei presenti - nel cuore dei palermitani che lo conoscevano e dei suoi colleghi poliziotti, soprattutto quelli che lavoravano con lui". La scorsa primavera gli è stato dedicato un torneo di calcetto, con squadre di tutti gli uffici della Questura, e gli è stata intitolata la sala volanti del commissariato.

alberto conforti-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotto morto di meningite, amici e parenti ricordano Alberto Conforti

PalermoToday è in caricamento