Cronaca Libertà / Via Francesco Petrarca

Cinquanta euro per far sesso dopo il massaggio, chiusi tre centri: 8 arresti

Attiravano clienti lasciando messaggi ammiccanti che facevano intendere altro. Arrestate 8 persone, 6 delle quali finiranno in carcere. I 3 centri, due in via Petrarca ed uno in via Vigo, accoglievano fugaci incontri d'amore con tariffe base di 50 euro

Cliente paga massagiatrice dopo un rapporto - foto tratta da telecamera nascosta

Attiravano clienti con messaggi neanche troppo subliminali nei loro centro massaggi, ma le prestazioni offerte erano di altro tipo. E' scattata l'operazione di polizia in tre centri massaggio, due in uno stabile di via Petrarca ed uno in via Vigo. Sono dieci le ordinanze di custodia cautelare rivolte ad altrettante persone, sei delle quali finiranno in carcere, due ai domiciliari ed altre due avranno l'obbligo di presentarsi al cospetto della polizia giudiziaria.

I NOMI DEGLI INDAGATI, C'E' ANCHE UNA VIGILESSA

Titolari e dipendenti dei centri, quasi tutti italiani, attiravano i clienti con inserzioni pubblicitarie sul web, spesso attraverso i social network, veicolando messaggi che nascondevano la reale natura delle prestazioni offerte "dal tenore inequivocabilmente ammiccante", spiega la polizia. Scovare questi messaggi era così semplice che i poliziotti non hanno dovuto faticare per intercettarli in rete, dando così il via all'operazione "Relax time", fatta di appostamenti e pedinamenti.

I poliziotti sono così riusciti a scoperchiare il "vaso di Pandora" di una lunga serie di appuntamenti pianificati telefonicamente e incontri sessuali, negli appositi "nidi d'amore" ricavati nei due eleganti stabili cittadini. La richiesta di denaro per la singola prestazione non era ingente. Si partiva da una tariffa base di 50 euro che, insieme alla posizione strategica in zone dell'alta borghesia cittadina, permetteva di attrarre una clientela trasversale, fatta di operai e liberi professionisti. Lo scorso giugno, sempre in via Petrarca, era stato scoperto un centro massaggi che nascondeva la propria reale identità sotto il nome di un'associazione culturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinquanta euro per far sesso dopo il massaggio, chiusi tre centri: 8 arresti

PalermoToday è in caricamento