Raid nelle portinerie, arrestato un giovane: "32 furti solo a gennaio"

In manette un 24enne residente nella zona del Villaggio Santa Rosalia. Grazie alle telecamere di sicurezza i poliziotti sono riusciti a risalire all'identità del ragazzo che entrava in azione senza neanche coprirsi il volto

Le immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza

Non disegnava nulla: lettere, pacchi postali, bici, zaini e pure gli spiccioli lasciati nei cassetti del bancone del portiere. Solo nel mese di gennaio si sarebbe reso responsabile di 32 episodi di furto messi a segno negli androni di complessi residenziali o in quelli di alcune palazzine del centro. Lunedì scorso però gli agenti del commissariato Libertà hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Palermo, nei confronti di V.T., 24enne che vanta una "notevole carriera criminale - ricostruisce la polizia - annoverando innumerevoli precedenti penali e pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio".

Le immagini dei furti | Video

"Già dai primi giorni del 2020 - aggiungono dalla Questura - attraverso un’analisi ragionata dei dati provenienti dall’osservazione delle dinamiche criminali del territorio e dalle denunce formalizzate dalla cittadinanza, si aveva avuto modo di constatare che vi era in atto una vera e propria escalation di furti connotati dal medesimo modus operandi: un soggetto di giovane età, attraverso stratagemmi di varia tipologia, si introduceva all’interno di androni condominiali, frugava nelle cassette della posta, nelle portinerie o semplicemente si aggirava per le scale dei palazzi e razziava qualunque cosa potesse avere un qualche valore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini coordinate dalla Procura di Palermo avrebbero consentito di attribuire al giovane, come svelato dalle telecamere dei sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso, i 32 episodi registrati a gennaio. L’analisi delle immagini ha permesso di dare un nome e un volto al ladro, identificato dagli investigatori in quanto loro vecchia conoscenza per altri furti avvenuti agli anni (o mesi) passati e riconducibili al 24enne residente nella zona del Villaggio Santa Rosalia. Anche a marzo scorso il giovane è stato arrestato dopo essere stato pizzicato in strada, dopo un furto, nonostante fosse ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento