Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Il Palermo è salvo, ma Zamparini non esulta: "Sono ancora troppo amareggiato"

Il club rosanero non fallisce e il patron, contattato da PalermoToday, commenta a caldo la decisione del Tribunale: "Penso a quanto successo a me e alla mia famiglia, ora non è tempo di proclami". E parla di nuovi investitori: "Ma niente venditori di fumo"

Maurizio Zamparini

"Io non devo prendermi nessuna rivincita, sono ancora troppo amareggiato per quanto successo a me e alla mia famiglia a Palermo". Così Maurizio Zamparini, contattato da PalermoToday commenta il rigetto - da parte della sezione fallimento del Tribunale di Palermo - dell'istanza di fallimento della società. Zamparini insomma tira un sospiro di sollievo ma non nasconde il fastidio provato in questi mesi per la situazione che ha dovuto fronteggiare il suo Palermo.

Il Palermo non fallisce: "I conti sono in ordine"

"Non è tempo di proclami - ha quindi aggiunto il patron - adesso bisogna pensare solo al Palermo in serie A e io personalmente tutti i giorni lavoro per questo. E per pensare a scegliere e trovare subito i nuovi investitori che non siano venditori di fumo e falsificatori".

Si mostra decisamente più soddisfatto invece il presidente Giovanni Giammarva. Che ha espresso il suo pensiero in una nota diramata dal club di viale del Fante. "A seguito del provvedimento del Tribunale fallimentare di Palermo - si legge nel comunicato - la società esprime soddisfazione per l'esito positivo del giudizio che ha confermato nelle motivazioni che la situazione del Palermo Calcio si è progressivamente evoluta sino a consentire la collocazione della società in prossimità dei valori massimi raggiunti da club del settore, come Juventus, Roma ed Inter. Da oggi le nostre energie potranno concentrarsi sull'importante obiettivo della promozione in Serie A".

Nel pomeriggio è arrivato anche il commento del sindaco Leoluca Orlando: "La notizia della decisione del Tribunale che ha respinto la richiesta di fallimento della Palermo Calcio è un'ottima notizia non solo per i tifosi e gli appassionati ma per tutta la città. Palermo merita una squadra ai massimi livelli, supportata da una società in piena efficienza. In questi mesi ho mantenuto il dialogo con la proprietà che ha sempre dato adeguate rassicurazioni, oggi certificate anche dalla magistratura E' bene che ora prosegua un cammino sportivo e societario che riporti Palermo ai massimi livelli del campionato, proseguendo nel dialogo con l'Amministrazione comunale, con l'intera città e con la tifoseria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo è salvo, ma Zamparini non esulta: "Sono ancora troppo amareggiato"

PalermoToday è in caricamento