rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Calcio

Casteldaccia, Minnone suona la carica: "Lotteremo per arrivare più in alto possibile"

Il centrocampista palermitano, autore del gol decisivo per la vittoria contro il Villabate parla dell'inizio di stagione granata: "Abbiamo peccato di concentrazione in alcuni momenti ma gli episodi non sono mai girati a nostro favore". Sul derby contro la capolista Resuttana San Lorenzo: "Ce la siamo giocata l'anno scorso e ce la giocheremo quest'anno"

Nonostante abbia solamente 26 anni Marco Minnone è uno dei centrocampisti di maggior esperienza del campionato di Promozione. Dopo una carriera trascorsa quasi interamente giocando in Eccellenza il calciatore  palermitano ha deciso di scendere di categoria sposando la causa del Casteldaccia. Domenica scorsa il suo gol decisivo contro il Villabate ha consentito alla sua squadra di tornare al successo e di riprendere la sua marcia dopo cinque partite senza vittorie, spesso finite in modo beffardo.

Minnone spiega le ragioni che lo hanno spinto ad accettare la proposta del Casteldaccia e come affronta questo impegno nel quotidiano: “Io ho dovuto fare delle scelte di vita importanti - racconta a PalermoToday - perché dovevo conciliare il lavoro con il calcio, una passione che non riesco proprio a mollare. Sono sceso dunque di categoria ma sono stato fortunato a farlo con il Casteldaccia, una società sistemata come poche se ne trovano in giro: questo ha inciso tanto perché se fosse stata una realtà diversa sicuramente non avrei accettato. Quel che vorrei portare alla squadra è semplicemente fare quello che so fare sempre e metterlo a servizio del gruppo, cercando di trascinare anche gli altri quando è possibile. Il mio ruolo d’altronde è anche questo oltre che mettere qualcosa in più cercando la giocata quando serve”.

Il centrocampista granata ha poi espresso le sue considerazioni sull’inizio di stagione della squadra, suonando la carica in vista del proseguo del campionato: “Io penso che nel calcio gli episodi fanno la differenza - afferma - in questo momento non ci hanno girato mai a favore, anche se forse noi potevamo fare qualcosa in più a livello di concentrazione. Penso alle due partite con Gangi e Kamarat, in cui abbiamo subito il pareggio all’ultimo in gare dove avevamo rischiato poco: magari abbiamo avuto un calo perché non ci aspettavamo mentalmente di poter subire quando invece in queste categorie basta calare un attimo di attenzione e vieni punito. Perdere questi quattro punti ci fa trovare a metà classifica: non credo però che questo sarà quello che dirà il campionato alla fine. Noi non ci siamo mai nascosti. lotteremo per i play-off. Certo tenere il passo del Resuttana San Lorenzo sarà difficile perché è una grande squadra ma noi giochiamo per arrivare più in alto possibile: vista l’organizzazione e l’organico ci meritiamo l’alta classifica e dobbiamo arrivarci”.

Minnone racconta poi le sue emozioni dopo la rete contro il Villabate: “La soddisfazione per il gol è stata enorme - spiega -perché avendo fatto altre categorie è giusto che da me ci si aspetti quel qualcosina in più e fare la rete decisiva per la vittoria è una soddisfazione enorme in ogni caso. Domenica potevamo chiudere la partita più volte e non ci siamo riusciti, poi verso la fine abbiamo rischiato perché magari è subentrata un po’ la ‘paura’ di riperdere ancora i tre punti all’ultimo. La vittoria ci ha fatto affrontare la settimana con maggiore serenità”.

In chiusura il centrocampista palermitano ha espresso le sue sensazioni in vista del derby di domenica contro il Resuttana San Lorenzo: “Sappiamo che la partita di domani è cruciale -conclude - è vero che giochiamo con la prima in classifica ma l’anno scorso ce la siamo giocati, perdendo 2-0 dopo una gara combattuta. Penso che sarà così anche domani, abbiamo preparato bene, cercando di arrivare nelle migliori condizioni possibili e sicuramente ci giocheremo tutte le nostre carte”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casteldaccia, Minnone suona la carica: "Lotteremo per arrivare più in alto possibile"

PalermoToday è in caricamento