rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Calcio

Villabate, il tecnico Guida è soddisfatto nonostante la sconfitta: "L'approccio è quello giusto, orgoglioso dei ragazzi"

I giallorossi, fanalino di coda del Girone A di Promozione assieme alla Supergiovane Castelbuono sono stati sconfitti di misura a Casteldaccia per 1-0 al termine di una partita tirata. L'allenatore vede comunque il bicchiere mezzo pieno: "Lavoriamo bene, quando ci sbloccheremo non ci fermeremo più"

Non basta il cuore al Villabate che nella trasferta contro il Casteldaccia gioca a viso aperto ma viene sconfitto di misura per 1-0 in virtù del gol firmato da Minnone nel primo tempo. I giallorossi in virtù di questo risultato restano ancora all’ultimo posto a quota 1, assieme alla Supergiovane Castelbuono, l’altra squadra del Girone A di Promozione che non è ancora riuscita a vincere.

Il tecnico del Villabate Giuseppe Guida ha espresso le sue considerazioni sul match, mostrandosi soddisfatto per l’approccio della sua squadra: “Una partita tirata e molto bella - racconta il tecnico a PalermoToday - purtroppo abbiamo preso gol su una palla inattiva innocua passata in mezzo ad una selva di gambe ed è entrata dopo che non avevano mai tirato in porta. Oggi noi abbiamo giocato contro una grandissima squadra costruita per stare nella parte alta della classifica: noi di contro eravamo privi di Thomas D’Ambra e due ragazzi non al meglio che hanno giocato per forza di cose ma la squadra ha giocato un grande calcio. Non posso dunque che fare un plauso alla mia squadra per come ha affrontato la gara contro un avversario sicuramente sulla carta più forte di noi: sempre palla a terra con trame di gioco ottime. Nel finale di primo tempo Riina ha fatto una grandissima parata e abbiamo creato altre due occasioni: loro le loro uniche occasione le hanno avute in contropiede e lì è stato molto bravo Tinnirello che oggi ha fatto due parate incredibili”.

Guida, che allena una delle squadre più giovani della categoria, ha voluto sottolineare con grande orgoglio l’impegno messo dai suoi ragazzi elogiandone lo spirito ed esprimendo grande fiducia nei progressi della squadra: “Sono felice perché la squadra ha iniziato con 9 under - spiega - e chiuso con dieci di cui due del 2004: giocare con tutta una squadra under e farlo alla pari contro questo Casteldaccia significa che siamo nella giusta direzione. Mi spiace perché i ragazzi meritano molto di più: di sicuro se avessimo pareggiato non avremmo rubato nulla. Ci rimbocchiamo le maniche e continuiamo a lavorare con la consapevolezza che non appena arriverà la prima vittoria questa squadra non si fermerà più, ne sono convinto. Sapevo che sarebbe stata una stagione difficile, ma grazie al lavoro dei ragazzi e del loro impegno le cose diventano più semplice. Quest’anno abbiamo giocato alla pari con tutti, in sei partite non abbiamo mai meritato di perdere, magari nemmeno di vincere, ma nessuno ci ha mai messo sotto. Questa squadra merita rispetto e noi continueremo a vendere cara la pelle. Purtroppo l’infortunio muscolare di Thomas è una grande perdita perché non lo avrò nemmeno per la sfida contro Partinico e questo è un problema perché è un giocatore importante per l’equilibrio offensivo della squadra. Non ci fasciamo comunque la testa - conclude -continuiamo ad allenarci con lo stesso entusiasmo, sperando che la dea bendata prima o poi si ricordi di noi e ci dia quel premio che questi ragazzi meritano”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villabate, il tecnico Guida è soddisfatto nonostante la sconfitta: "L'approccio è quello giusto, orgoglioso dei ragazzi"

PalermoToday è in caricamento