rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Calcio

Nardini: "Vittorie come questa ci danno autostima, non siamo solo noi ad aver rimpianti"

L’allenatore in seconda del Palermo esprime le sue considerazioni dopo il 4-0 sul Picerno: "Si vedono i frutti del nostro lavoro quotidiano, la sconfitta del Catanzaro è una buona notizia ma non dobbiamo guardare gli altri". Soleri: "Il gol? Un gesto istintivo, dobbiamo dimostrare di essere forti anche fuori casa"

C’è soddisfazione in casa Palermo dopo il successo perentorio sul Picerno per 4-0: una vittoria tanto spettacolare quanto pesante, che rilancia le quotazioni dei rosanero per la fase nazionale dei play-off dopo la caduta del Catanzaro contro Monterosi. L’allenatore in seconda dei rosanero Mauro Nardini sottolinea l’importanza del successo in vista di un finale di stagione che si prospetta al cardiopalma. Il membro dello staff rosanero non nasconde qualche rimpianto per qualche giro a vuoto ma sottolinea: “Li hanno anche gli altri e poi anche qualche episodio è girato male”.

Il Palermo cala il poker al Picerno

Il secondo di Baldini esprime le sue considerazioni sul successo di oggi: “Noi siamo felici perché, al di là della perla di Soleri vengono dei gol - ha affermato - che facciamo in situazioni che proviamo in allenamento. Allenarsi tuti i giorni e vedere che in campo riescono fa piacere. Dopo la partita ho chiamato il mister, ero felice per lui e so quanto ci tiene a stare in campo. Siamo contenti del lavoro che stiamo facendo e si vedono i frutti: venivamo da tre pareggi brutti queste vittorie ci riportano autostima”.

Nardini ha poi commentato la vittoria del Monterosi sul Catanzaro sottolineando come la squadra debba comunque pensare a sé stessa: “La sconfitta del Catanzaro è una bella notizia - ha spiegato - siamo molto felici ma non dobbiamo guardare gli altri: dobbiamo fare grandi prestazioni, se ci avviciniamo all’alta classifica possiamo avere dei vantaggi ai play-off, dobbiamo giocare come ci dice il mister, con le giocate, le verticalizzazioni, la pressione degli attaccanti. Floriano è stato strepitoso, Brunori, Luperini e Valente hanno corso tanto, merito a loro.  Per noi è importante che gli attaccanti devono capire che quando vanno in pressione devono essere efficaci”.

In merito al rammarico per i punti persi in precedenza il vice-Baldini si è così espresso: “Un po’ di rimpianti ci sono  -ha spiegato - ma i rimpianti li hanno anche le altre squadre. Logico che abbiamo giocato con tre squadre sulla carta più  deboli facendo solo 3 punti che son pochi, però ci sono stati anche episodi che ci hanno girato male”.

Nardini ha poi parlato dei prossimi impegni della squadra attesa da un tris di partite delicate e importanti contro Monopoli, Bari e Catania a chiusura della stagione regolare: “Io penso che queste tre partite non richiedono che vengano motivati i ragazzi . ha sottolineato - queste tre partite motivano da sole. Se non si dà importanza a queste sfide vuol dire che qualcosa non va. Sono tre partite fondamentali che possono metterci alla prova per vedere quanto siamo forti: sono tre sfide molto importanti e dobbiamo dimostrare sul campo attraverso gioco e organizzazione che possiamo ambire alla B. Dobbiamo lavorare per avere certezze che ci possono portare a questo grande obiettivo”.

Soleri: "Fantastico giocare con Brunori"

Entrato a partita chiusa al posto del mattatore Brunori, il centravanti scuola Roma è riuscito a lasciare comunque un segno importante con una gemma dai 40 metri che gli ha consentito di raggiungere la doppia cifra in termini di gol, segnati tutti da subentrato.

Il numero 27 rosanero ha commentato in prima battuta il traguardo dei dieci gol parlando anche del rapporto col compagno di reparto Brunori: “Sono molto felice di essere arrivato in doppia cifra -ha affermato - era l’obiettivo che avevo. Aiutare la squadra è la cosa più importante. Giocare con Matteo è fantastico, sta dimostrando il suo valore, gli auguro di diventare il capocannoniere. Giochiamo un calcio offensivo e questo aiuta noi attaccanti a segnare ma è importante vincere, mancano tre partite e dobbiamo fare più punti possibili per giocarci i play-off al meglio”.

L’attaccante romano parla del gran gol segnato: “Il gol è stato istintivo - ha raccontato - visto il portiere fuori e quando è capitata ho deciso di calciare, per fortuna è entrata e sono felice di aver fatto il gol. Lo dedico alla mia ragazza e alla mia famiglia che mi sono stati sempre vicini”.

In merito al finale di stagione, che porta direttamente al cammino play-off e sulle possibilità di salire in B Soleri si è così espresso: “Noi pensiamo partita dopo partita - ha sottolineato - sicuramente sappiamo le nostre qualità ma che dobbiamo migliorare tanto: in casa siamo veramente forti, dobbiamo dimostrare di esserlo anche fuori. Dobbiamo sfruttare queste partite per giocarsi ci questo obiettivo, sarà difficile perché i play-off sono un mini campionato a parte e dobbiamo farci trovare pronti”.

L’attaccante del Palermo ha infine parlato della sfida di sabato contro il Monopoli, uno scontro diretto che si profila come crocevia stagionale: “Penso che abbiamo una settimana importante di allenamenti - ha detto - sperando che il mister ritorni, per preparare la partita. Il Monopoli è una squadra difficile ma in trasferta contro le big come Catanzaro e Avellino abbiamo fatto ottime prestazioni: andremo lì a giocarci le nostre carte, sappiamo che non è facile ma dopo questa vittoria lavoriamo con felicità per affrontare bene la settimana”

L’attaccante romano parla del gran gol segnato: “Il gol è stato istintivo - ha raccontato - visto il portiere fuori e quando è capitata ho deciso di calciare, per fortuna è entrata e sono felice di aver fatto il gol. Lo dedico alla mia ragazza e alla mia famiglia che mi sono stati sempre vicini”.

In merito al finale di stagione, che porta direttamente al cammino play-off e sulle possibilità di salire in B Soleri si è così espresso: “Noi pensiamo partita dopo partita - ha sottolineato - sicuramente sappiamo le nostre qualità ma che dobbiamo migliorare tanto: in casa siamo veramente forti, dobbiamo dimostrare di esserlo anche fuori. Dobbiamo sfruttare queste partite per giocarsi ci questo obiettivo, sarà difficile perché i play-off sono un mini campionato a parte e dobbiamo farci trovare pronti”.

L’attaccante del Palermo ha infine parlato della sfida di sabato contro il Monopoli, uno scontro diretto che si profila come crocevia stagionale: “Penso che abbiamo una settimana importante di allenamenti, sperando che il mister ritorni, per preparare la partita. Il Monopoli è una squadra difficile ma in trasferta contro le big come Catanzaro e Avellino abbiamo fatto ottime prestazioni: andremo lì a giocarci le nostre carte, sappiamo che non è facile ma dopo questa vittoria lavoriamo con felicità per affrontare bene la settimana”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nardini: "Vittorie come questa ci danno autostima, non siamo solo noi ad aver rimpianti"

PalermoToday è in caricamento