rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Calcio

Una palermitana di 16 anni trascina la Roma: gol che vale lo scudetto

Giada Pellegrino Cimò, attaccante classe 2006, è stata decisiva nel match contro la Juventus che valeva il campionato Primavera

Segni particolari: giovanissima, palermitana, spietata sotto porta. In una parola sola: predestinata. Lei è Giada Pellegrino Cimò, bomber classe 2006 che ieri ha trascinato la sua Roma al quarto scudetto consecutivo del campionato Primavera femminile nel match contro la Juventus.

"E' stata un’emozione che non si può spiegare, questa per me è la prima finale visto che nella scorsa stagione ero a Palermo - sono state le sue parole -. Sono fiera della mia squadra. Non era facile confermarci di nuovo però ce l’abbiamo messa tutta e ci abbiamo creduto, alla fine siamo riuscite a portare il quarto scudetto a casa. Con l’impegno di tutte ce l’abbiamo fatta, sono molto contenta”.

Quello che si è giocato ieri tra Roma e Juventus ormai può essere considerato il ‘classico’ del calcio femminile italiano, a livello Primavera ma anche per quanto riguarda le prime squadre. Nella cronaca riportata sul sito della Figc si legge testualmente: "Lo scudetto numero quattro delle capitoline porta la firma di Pellegrino Cimò, attaccante palermitana classe 2006 che ad inizio ripresa squarcia le nuvole che sovrastano il ‘Giacinto Facchetti’ di Cologno al Serio con un destro da fuori aria che non lascia scampo al portiere avversario. All’80’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva anche l’incornata di Kajzba, che da pochi metri supera Nespolo capitalizzando al massimo la seconda conclusione delle capitoline verso la porta avversaria. La concretezza della Roma ha la meglio sul fraseggio della Juve, che nonostante la buona prestazione non è riuscita a creare grossi pericoli. Terminato il ciclo vincente di Melillo, al suo primo anno sulla panchina giallorossa Viglietta può quindi festeggiare lo scudetto insieme alle sue calciatrici, protagoniste di un’altra stagione da incorniciare".

Il gol apri partita è descritto così: "La ripresa inizia con la giocata della domenica che rompe l’equilibrio del match. La protagonista è la giallorossa Pellegrino Cimò, che riceve il pallone sulla trequarti, se lo sposta sul destro e fa partire un destro di collo esterno che finisce la sua corsa sotto al sette, con Nespolo - titolare al posto di Mustafic, infortunata nel riscaldamento – che non riesce a deviare la conclusione della sedicenne di Palermo". Poi il 2-0 e la grande festa, con Giada in copertina scudetto. La giovanissima già nel 2022, quando militava nella Asd Palermo Calcio Femminile, era stata convocata in Nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una palermitana di 16 anni trascina la Roma: gol che vale lo scudetto

PalermoToday è in caricamento