rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Calcio

Misilmeri, finisce 1-1 il big match contro l'Akragas, Cerniglia: "Potevamo fare qualcosa di più"

La storia della partita si consuma nel primo tempo. Al vantaggio biancorosso siglato da Concialdi con uno scavetto su rigore replica Maiorano con un tiro da fuori. La Don Carlo resta a tre lunghezze dal secondo posto

Termina in parità il big match della decima giornata del campionato di Eccellenza, girone A, tra Don Carlo Misilmeri e Akragas. Al "Giovanni Aloisio" di Piano Stoppa è 1-1 in un match ricco di emozioni che consegna il terzo risultato utile consecutivo ai biancorossi di Sasà Utro. Una partita che inizia bene per l'Akragas che al 12° minuto colpisce un palo con la conclusione di Punzi. Da lì a poco la Don Carlo sblocca il risultato. Cerniglia viene atterrato in area da Di Carlo, per l'arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto Concialdi non sbaglia, insaccando con il cucchiaio. La reazione dell'Akragas non si fa attendere e il gol del pareggio arriva al 31° minuto del primo tempo con Maiorano che batte Zummo con una conclusione da fuori area.

Il secondo tempo si gioca su ritmi più bassi, con l'Akragas che subito ha una chance con Leonardi: il suo tiro dal cuore dell'area termina alto sopra la traversa. Il Misilmeri, di contro, si fa vedere ancora una volta con capitan Cerniglia. Il numero 8 parte in velocità e arriva a tu per tu con Di Carlo, ma la sua conclusione termina addosso al portiere. Nel finale ancora l'Akragas si fa avanti, ma Zummo si supera in due circostanze: prima sul colpo di testa di Cipolla, poi con il tiro in diagonale di Bellanca.

"Sapevamo di affrontare una grande squadra, l'avevamo preparata così - spiega Stefano Cerniglia, centrocampista e capitano della Don Carlo Misilmeri - Peccato perché potevamo fare qualcosa in più, ma va bene lo stesso. Siamo un grande gruppo e una buona squadra, penso che ce la giocheremo con tutti. Bilancio finora? Potevamo fare qualcosa in più, le prossime partite che giocheremo le affronteremo con l'obiettivo di cercare di vincere".

Il Misilmeri sale al quinto posto in classifica con 17 punti, tre in meno del tridente in seconda posizione composto da Nissa, Akragas e Mazarese. Tra sette giorni i biancorossi torneranno a giocare in trasferta al "Generale Gaeta" di Enna contro la squadra di Seby Catania.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misilmeri, finisce 1-1 il big match contro l'Akragas, Cerniglia: "Potevamo fare qualcosa di più"

PalermoToday è in caricamento