menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I poliziotti intervengono per una lite in famiglia, ma trovano pistola e munizioni: un arresto

E' accaduto nella zona di via Montepellegrino. In manette un uomo di 44 anni, che deteneva l'arma illegalmente. Gli agenti erano intervenuti perchè era stato segnalato un violento litigio tra l'arrestato e la moglie

Litiga con la moglie e i toni sono tanto accessi da richiedere l'intervento della polizia. Quando gli agenti arrivano nell'appartamento segnalato, nella zona di via Montepellegrino, trovano diverse munizioni. Le cartucce erano detenute illegalmente, così come la pistola rinvenuta poco dopo nell'officina dell'uomo. Così sono scattate le manette per S.M., 44 anni. Deve rispondere di "detenzione illegale di arma clandestina con relativo munizionamento".

Quando gli agenti sono arrivati, sono stati avvicinati da una donna. Ancora visibilmente agitata, ha raccontato di una violenta lite con il merito. L'uomo avrebbe anche distrutto alcuni elettrodomestici e la sua violenza l'avrebbe spinta a rifugiarsi in una stanza. Il marito sarebbe poi uscito. All'origine del litigio, il rifiuto della donna di richiedere il porto d'armi. Contestualmente gli agenti hanno rintracciato il marito. Interrogato, ha ammesso il litigio ma ha minimizzato i fatti. Gli agenti hanno però passato al setaccio sia la casa sia l'officina in cui lavora il 44enne. Nel corso della perquisizione sono state ritrovate diverse cartucce e una pistola. Da qui le manette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento