rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Maqueda

Via Maqueda, cittadini in "difesa" dell'antica fognatura: "Serviva una copertura trasparente"

Secondo l'associazione Sicilia Consumatori, i canali ritrovati durante gli scavi per la sistemazione dei dissuasori stradali a scomparsa "non dovevano essere ricoperti dal cemento"

Durante i lavori per la sistemazione dei dissuasori stradali a scomparsa in via Maqueda è stato trovato un canale fognario, ancora in buono stato, risalente al 1600 e cocci di ceramica della stessa epoca già catalogati dalla sovrintendenza. Si tratta dell’antica fognatura della città, edificata insieme alla via Maqueda.

Un'interessante scoperta, che secondo l'associazione Sicilia Consumatori "non doveva essere ricoperta dal cemento" ma da "una copertura trasparente, protetta da una grata in ferro, capace di supportare il transito delle auto, come già avvenuto in precedenza, in altre zone della città". A dirlo è Paolo Carollo, presidente di Sicilia Consumatori, che ha raccolto le richieste provenienti da quei cittadini che sostengono la necessità di evidenziare le tracce del passato.

"La nostra città - sottolinea Carollo - ha bisogno di scoprire ciò che ci ha preceduto, non di distruggerlo. La zona è prossima sia alla cinta muraria cinquecentesca sia all’antica porta Maqueda, che permetteva il collegamento con l’esterno. E' probabile che, in tale luogo, si trovasse l’antico bastione a difesa della porta. Palermo sarà sempre città di arte e di cultura, non dobbiamo dimenticarlo". 

  


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Maqueda, cittadini in "difesa" dell'antica fognatura: "Serviva una copertura trasparente"

PalermoToday è in caricamento