rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Terrorismo, il killer di Berlino era diretto a Palermo: interrogata una donna

Anis Amri, autore della strage di dicembre e ucciso nel Milanese in uno scontro con la polizia, avrebbe voluto raggiungere il capoluogo siciliano per motivi sentimentali

Anis Amri, il terrorista tunisino autore della strage di Berlino e poi ucciso in un conflitto a fuoco con due poliziotti a Sesto San Giovanni (Milano), avrebbe voluto raggiungere Palermo. E' un'ipotesi emersa dall'indagine condotta dalla procura di Milano dopo i fatti del 23 dicembre. Tra i feriti c'è anche il palermitano Giuseppe La Grassa, in vacanza nella capitale tedesca con la moglie.

La notizia, anticipata dal tg3, viene confermata da fonti giudiziarie. Il capoluogo siciliano sarebbe stato scelto come destinazione finale per motivi sentimentali. Amri avrebbe voluto raggiungere una donna conosciuta a Palermo. Un rapporto nato tra il 2011 e il 2015, quando il tunisino scontava una condanna a quattro anni per un incendio divampato in un centro di accoglienza per minori.

La donna è stata rintracciata e ascoltata a gennaio dagli investigatori coordinati dal magistrato Alberto Nobili. Davanti ai magistrati ha confermato di conoscerlo, chiarendo però di non aver saputo nulla della sua fuga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, il killer di Berlino era diretto a Palermo: interrogata una donna

PalermoToday è in caricamento