Cronaca

Sciopero dei lavoratori Ferrovie: treni a rischio domani

Disagi per chi viaggerà dalle 9 alle 17, garantiti i treni regionali per i pendolari (dalle 6 alle 9). Braccia conserte da giovedì sera per i lavoratori degli appalti ferroviari

Sciopero dei treni previsto per domani

“Esternalizzazioni e dismissioni di diversi settori”. Questa la motivazione per cui domani, venerdì 21 ottobre, ci sarà un nuovo sciopero dei treni. Disagi in vista per i pendolari e non solo. Il personale di Trenitalia si asterrà dal lavoro per aderire allo sciopero nazionale indetto per contrastare l'intenzione dell'azienda di esternalizzare o dismettere molte attività produttive. A darne nota sono le segreterie regionali di Cgil,Cisl e Uil, e di Filt, Fit e Uiltrasporti.

SERVIZI A RISCHIO. Tra il personale del gruppo Ferrovie dello Stato, gli addetti alla circolazione dei treni sciopereranno 8 ore, dalle 9 alle 17 di venerdì, ma restano garantite le corse nella fascia oraria dalle 6 alle 9 (treni regionali per i pendolari) . Il restante personale delle Ferrovie dello Stato incrocerà le braccia, invece, per l'intera prestazione giornaliera. Quanto ai lavoratori degli appalti ferroviari, l'astensione è prevista per 24 ore dalle 21 di giovedì alle 21 di venerdì poiché, "a seguito del ridimensionamento dei servizi affidatogli da Fs, rischiano in concreto la perdita dei posti di lavoro".

LA PROTESTA. I lavoratori incroceranno le braccia al fine di contestare esternalizzazioni e dismissioni di diversi settori "a partire dell'attività manutentiva della infrastruttura e dei treni già oggi in forte contrazione e per respingere con forza una serie di scelte sbagliate in virtù di azioni unilaterali figlie di un'arroganza aziendale non più sostenibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei lavoratori Ferrovie: treni a rischio domani

PalermoToday è in caricamento