Porto, ennesimo sbarco di migranti: a bordo della nave anche un cadavere

La nave, della marina militare spagnola Navarra, è attraccata alla banchina Quattro Venti. Avviate le indagini per individuare l'eventuale presenza di scafisti

Sbarco migranti - Foto d'archivio

Ancora uno sbarco di migranti al porto di Palermo. La nave della marina militare spagnola Navarra è attraccata alla banchina Quattro Venti con a bordo 388 profughi e una salma.

Come di consueto ormai, si è attivata la task force coordinata dalla Prefettura. Presenti al porto, per accogliere i migranti i sanitari dell'Asp, la Caritas e la Croce Rossa. In corso le indagini della polizia e della guardia di finanza per scovare l'eventuale presenza di scafisti. 

L'ultimo sbarco è avvenuto solo lo scorso 1 dicembre: 180 migranti arrivarono a bordo di una nave belga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento