Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Rifiuti, interviene il Governo Bottiglie contro i pompieri

L'emergenza approda sul tavolo del consiglio dei Ministri. Intanto in via Tiro a Segno sono dovuti intervenire i carabinieri per permettere ai vigili del fuoco di spegnere un incendio. Trenta in tutto le azioni contro i roghi. Alla scuola Guttuso di via Galletti le madri non volevano far entrare i figli

Monte di rifiuti in una strada dei pressi del Civico - foto Peter Perrier de Feo

L'emergenza rifiuti approda a Palazzo Chigi. Domani al Consiglio dei ministri si discuterà di "un provvedimento urgente - si legge in una nota - per affrontare il problema dei rifiuti a Palermo". Nel pomeriggio invece il sindaco Leoluca Orlando ha incontrato a Villa Niscemi i Curatori fallimentari Mario Serio di Amia spa e Francesco Macario di Amia Essemme (nella foto a destra). Erano presenti all’incontro anche il vice sindaco Cesare Lapiana e l’assessore al Bilancio Luciano Abbonato.

LEGGI ANCHE - ORLANDO: "CHIEDO SCUSA ALLA CITTA'"

GUERRA DELL'IMMONDIZIA - Intanto nei quartieri continua la guerra dell'immondizia. Bottiglie di vetro sono state lanciate contro i vigili del fuoco in uno dei trenta interventi delle squadre per spegnere i roghi di cassonetti. E’ successo in via Tiro a Segno, dove sono dovuti intervenire i carabinieri per permettere ai pompieri di domare il rogo. Anche questa mattina diverse proteste per i cumuli di spazzatura. In via Galletti le madri non volevano fare entrare i figli a scuola per il cattivo odore nei pressi della scuola Renato Guttuso.

PROSEGUE LA RACCOLTA - Così come programmato, anche oggi proseguono le attività di recupero sulla raccolta dei rifiuti. Nell’area servita dal “porta a porta” il servizio è oramai a regime in quanto anche la frazione della carta è stata recuperata. Oltre ad essere stati serviti gli itinerari da compattatori si continuano gli interventi straordinari e manuali nei siti con maggiori criticità. Orlando Amia-2

Ieri in campo 8 gruppi pala e tre gru con benna a polpo. Il trend di raccolta è costantemente superiore alla produzione giornaliera e sono state conferite in discarica, solo nel turno antimeridiano, più di 400 tonnellate. Amia ha già ripulito le postazioni più critiche delle vie: Platania, piazza Costanza Barberino, via Avolio, via Barbieri, via Di Cristina, via Grasso, via Mura Di Porta Carini, Musco, Orlando, Ritiro S. Pietro, Verga, Monzambico, Barcarello, via Madonia, viale Di Vittorio, via Hazon, via Simoncini Scaglione, via Dell'Antilope, via Della Giraffa, via Rossa, corso Calatafimi, via F. La Fata, via F. Lucchini, via Gustavo Roccella, via V. Madonia, via Pollaci, via Terranova, via Villa Nave, via S. Vincenzo De Paoli, via Paladini Filippo, via Del Mandarino, via Terenzio, via Dell'Olimpo, via Brunetto, via Pasolini.

Oggi sono previsti interventi con pala o gru con benna a polpo nei seguenti siti: via Rizzotto, Largo Arrigo Testa, viale Carta, via Conciliazione (Oreto Nuova), via Rampolla, via Sadat,  viale Strasburgo, via Monti Iblei, via San Ciro, via Orsa Maggiore (da definire), via Orsa Minore, via del Visone, via del Segugio, via Del Levriere, piazzetta dei Colli e via Di Bella, via Sperone, via Ingegneros, via Dominici, via Resuttana,  via Castellana, via Roccazzo, via Besio, via Antigone,  via Apollo, via Atlante,  via Galletti, via Di Pasquale, via Antigone, via Atlante, via Apollo, via Domenico Russo. Inoltre, saranno in campo circa 40 operai di Amiaessemme per raccolta manuale su alcuni siti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, interviene il Governo Bottiglie contro i pompieri

PalermoToday è in caricamento