Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Oreto-Stazione / Via Tiro a Segno

Riapre il canile di via Tiro a Segno Animalisti: "Intervenga il comune"

Dopo la quarantena dichiarata a settembre, il canile municipale torna operativo. Barbera: "A gennaio i lavori di restyling". Lettera dell'associazione animalisti italiani al Sindaco: "Si adottino tutte le misure ritenute necessarie"

Uno degli ospiti del canile municipale

Torna disponibile il canile municipale di via Tiro a Segno. Rientrata l'emergenza sanitaria nella struttura che era stata chiusa e messa in quarantena alla fine del mese di settembre per il rischio di diffusione della leptospirosi fra gli animali. Uno degli ospiti a quattro zampe, infatti, era morto probabilmente ingerendo un po' di urina di topo. Il canile torna operativo, garantendo soccorsi e le cure per gli animali ma non i ricoveri. Sono già circa 250 gli animali che trovano nel canile.

"Entro la fine dell'anno - spiega l'assessore Giuseppe Barbera al Giornale di Sicilia - gli animali saranno trasferiti nell'ex Mattatoio. A gennaio cominceranno i lavori di restyling in via Tiro a Segno che diventerà una struttura sanitaria. Con il comune di Monreale - continua Barbera - stiamo lavorando alla realizzazione di un canile-rifugio in un'area, nel monregalese, dove ospitare gli animali". La struttura, sino ad ora è stata gestita grazie al lavoro di tanti volontari.

L'associazione animalisti italiana, nel frattempo, ha inviato un atto di diffida a Leoluca Orlando specificando alcuni punti caldi a cui porre rimedio, come "la situazione di degrado urbano, il rischio per l'incolumità dell'igiene pubblica, la gestione del randagismo", chiedendo al sindaco di "adottare tute le misure che si riterranno opportune e necessarie, nel rispetto del benessere psico-fisico degli animali, per il contrasto del fenomeno del randagismo, riguardo alle iniziative veterinarie e sanitarie di controllo riproduttivo dei randagi nonché la cura degli stessi e gli altri pubblici servizi in materia igienico-sanitaria attuati dall'Asp". Sono passate circa due settimane dal nostro reportage realizzato al Rifugio del cane abbandonato della Favorita, realtà che non percepisce finanziamenti pubblici e che condivide gli stessi problemi della struttura municipale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre il canile di via Tiro a Segno Animalisti: "Intervenga il comune"

PalermoToday è in caricamento