Muore in ospedale a 17 anni dopo scampagnata: indagati 10 medici

Il decesso è avvenuto al "Cimino" di Termini Imerese: la perizia ha accertato che la studentessa è stata stroncata da una trombo-embolia polmonare non diagnosticata dai sanitari

Myriam Battaglia

Aveva partecipato alla scampagnata di Pasquetta, poi però una volta tornata a casa si era sentita male. Dolori acuti allo stomaco, poi in ospedale la morte. Svolta, a distanza di otto mesi e mezzo, sul decesso di Myriam Battaglia, la ragazza di 17 anni deceduta al Cimino di Termini Imerese, dopo un ricovero di 24 ore: sono dieci i medici indagati per la sua morte.

La studentessa era arrivata al pronto soccorso dell’ospedale con una trombo-embolia polmonare: aveva trascorso il lunedì di Pasquetta insieme agli amici. Poi avrebbe cominciato ad accusare malessere e mal di pancia. Nulla di preoccupante all’inizio, ma la situazione in seguito è precipitata. Quindi è stata accompagnata d’urgenza al pronto soccorso. Qui le venne "attribuito" il codice giallo. I medici riuscirono a constatare "solo" un avvelenamento. Myriam è morta nel reparto di Rianimazione la mattina 30 marzo. Decisiva una diagnosi non corretta, secondo la perizia medico legale richiesta dalla Procura termitana. Dieci medici dell’ospedale sono indagati per "una mancata valutazione elettrocardiografica ed un intervento da non eseguire". 

"Gli accertamenti medico legali – riporta la perizia del Tribunale di Termini Imerese – hanno consentito di rilevare che il decesso è riconducibile ad un arresto cardio-respiratorio per disfunzione multi organo conseguente a trombo embolia polmonare in soggetto sottoposto a trattamento estro-progestinico. L’inadeguato inquadramento diagnostico del caso ne ha compromesso l’esito. In particolar modo, una corretta e completa valutazione elettrocardiografica, che venne a mancare, avrebbe potuto indicare un iter diagnostico differente da quello adottato. Ciò, verosimilmente, avrebbe consentito di rilevare l’esistenza di una trombo embolia polmonare si da indurre alla somministrazione di adeguata terapia trombolitica”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento