Mercatino di via Jung, gli ambulanti forzano la mano: "Bancarelle senza autorizzazione"

Il Comune aveva deciso di riprendere le attività da lunedì, ma i mercatari hanno montato ugualmente nell'area del Don Orione. L'attacco di Frasca Polara (Ottava circoscrizione): "Sono loro che dettano le regole, da anni soprusi ai residenti. I vigili dicono che hanno le mani legate"

I cartelli apparsi ieri in via Jung

Ieri sono comparsi dei cartelli improvvisati che intimavano il divieto di parcheggio, stamattina le bancarelle degli ambulanti. E così il mercatino di via Jung - nella zona del Don Orione - si è svolto, malgrado la decisione dell'amministrazione comunale di riprendere le attività a partire da lunedì. 

"Sono loro che dettano le regole, sono loro che decidono. Sono loro che si sostituiscono ai vigili. Quando si parla di mercatini, si parla di questo. La legge del più forte". L'attacco agli ambulanti è del presidente dell'Ottava circoscrizione, Marco Frasca Polara, che si schiera al fianco dei residenti, "vittime che da anni subiscono in silenzio queste prevaricazioni".

Frasca Polara ieri ha scritto al sindaco Orlando, al vicesindaco Giambrone e al comandante dei vigili urbani Messina. Con quest'ultimo ha pure parlato stamattina, per ribadire la necessità di presidiare l'area se necessario con l'ausilio di forze dell'ordine. "Mi è stato risposto - riferisce Frasca Polara - che la polizia municipale ha le mani legate, per effetto dell'ordinanza emanata dal presidente della Regione. Le cose non stanno proprio così visto che la regolamentazione dei mercati è demandata comunque ai Comuni. Qui però continua ad esserci una jungla incontrollata, dove ognuno fa ciò che vuole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In via Jung, i mercatari hanno montato le bancarelle "sprovvisti di qualsiasi autorizzazione", sottolinea il presidente dell'Ottava circoscrizione. Stesso discorso ieri a Villa Tasca. Si tratta, aggiunge Frasca Polara, di "veri e propri soprusi". Alla faccia - è un dato di fatto - dell'accordo faticosamente raggiunto dall'amministrazione Orlando con le associazioni di categoria degli ambulanti. E dire, conclude il presidente del Consiglio di quartiere, che "il mercatino di via Jung sarebbe dovuto essere trasferito, per bocca dell'Assessore Piampiano, alla Fiera. Invece di essere contenti per il risultato ottenuto, gli ambulanti forzano la mano e montano i mercatini senza alcuna autorizzazione con alcuni giorni di anticipo, sicuri del fatto che per l'ennesima volta la faranno franca, come sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento