rotate-mobile
Cronaca Sperone / Via Messina Marine

Ieri una finestra rotta, oggi il fuoco: appiccato incendio in un dormitorio per senzatetto

Intervento dei vigili del fuoco e dei carabinieri in via Messina Marine, nella struttura gestita dall'Opera Don Calabria "La casa di Aldo". Si ipotizza che il rogo sia di natura dolosa. Il responsabile a PalermoToday: "Siamo spiazzati, non sappiamo che pensare"

Appiccate le fiamme in un dormitorio per senzatetto. I vigili del fuoco sono intervenuti oggi pomeriggio in via Messina Marine dopo la segnalazione di un principio d'incendio scoppiato ne "La casa di Aldo", una struttura notturna gestita dai volontari dell'Opera Don Calabria e convenzionata con il Comune. "Ieri - spiega a PalermoToday il responsabile Marco Guttilla - avevano già rotto una finestra, forse un gruppo di ragazzini. Oggi ci siamo ritrovati a dovere affrontare questa situazione. Siamo spiazzati, non sappiamo che pensare".

Ad accogersi del fatto è stato uno degli operatori alla riapertura del dormitorio, intorno alle 18, mentre in città piovigginava già da qualche ora. "Ha visto fumo nella struttura - continua Guttilla - e si è reso conto che in una delle stanze c'era un incendio. Ha lanciato l'allarme, mi ha chiamato e siamo subito venuti qui trovando i vigili del fuoco e i carabinieri. Dopo un primo sopralluogo pare che possa trattarsi di un incendio doloso. Dall'esterno si notano delle tracce che sembrerebbero essere compatibili con quelle lasciate dal liquido infiammabile".

Fortunatamente nel momento in cui è divampato l'incendio non c'era nessuno all'interno della struttura. "Si è bruciata una tenda - conclude Guttilla - ma nel dormitorio non c'era nessuno perché offriamo un servizio notturno. Adesso, in accordo con il Comune, cercheremo di trovare una sistemazione anche se dovremmo riuscire a spostare i 5 ospiti che dormivano in quella stanza da qualche altra parte nello stesso dormitorio. Per il resto non sappiamo come spiegarci l'accaduto".

Per il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore Giuseppe Mattina non ci sono dubb: "Il tentativo di appiccare l'incendio - commentano - è un fatto spregevole. Solo la fortuna ha impedito che la bottiglia incendiaria lanciata all'interno della struttura non abbia colpito il materiale infiammabile che si trova all'interno. Speriamo che le indagini dei carabinieri e i rilievi dei Vigili del Fuoco rendano possibile identificare gli autori di questo atto gravissimo, che colpisce i più fragili, le persone che più di altre hanno bisogno di accoglienza, cura e solidarietà".

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ieri una finestra rotta, oggi il fuoco: appiccato incendio in un dormitorio per senzatetto

PalermoToday è in caricamento