rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Capaci

"Ammazza stu turcu a lignate": giovane gambiano pestato, coppie di palermitani colpite dal Daspo Willy

I fatti per cui sono stati inchiodati due uomini e due donne risalgno allo scorso Ferragosto, quando in un lido di Capaci si scatenò una rissa tra bagnanti: per motivi di sicurezza non potranno avvicinarsi ai lidi del paese palermitano. "Il questore: "C'è l'aggravante dell’odio razziale"

Il Questore di Palermo ha emesso un Daspo “Willy” nei confronti di quattro persone, due uomini e due donne, già indagate per i reati di lesioni personali aggravate dall’aver commesso il fatto per futili motivi e dall’odio razziale.

I fatti per cui sono state inchiodate le due coppie - entrambe palermitane - risalgno allo scorso Ferragosto, quando in un lido di Capaci, per futili motivi, si scatenò una rissa tra bagnanti. Quattro di loro aggredirono con violenza un giovane bagnino e un ragazzo extracomunitario che lavorava lì. Quest’ultimo, originario del Gambia, "fu picchiato dagli ospiti del lido - dicono dalla questura - ufficialmente perché la temperatura dell’acqua erogata delle docce era fredda. Questo bastò a dar l’avvio ad una irripetibile sequela di offese di stampo razzista al grido, per esempio, di 'ammazza stu turcu a lignate'.. Accecate dall’odio razziale, le due coppie di palermitani aggredirono con pugni in faccia e testate anche il bagnino intervenuto a difesa del collega che tentava di fuggire in spiaggia tra gli ombrelloni dei villeggianti".

Dalla polizia aggiungono: "Il giovane bagnino fu colpito con tale violenza da riportare un trauma cranico giudicato guaribile in 20 giorni. La situazione degenerò al punto che il proprietario del lido e i suoi collaboratori furano costretti a rinchiudersi all’interno del bar. Gli aggressori, aiutati anche da altri amici, danneggiarono pure il chiosco frantumando vetrine e pannelli del riparo di fortuna trovato dal gambiando, urlando 'dobbiamo prendere u turchicieddu'".

Il questore di Palermo al termine di lunghe indagini realizzate dalla divisione Anticrimine ha adottato il cosiddetto Daspo “Willy” a carico dei quattro. Ai due uomini e alle due donne palermitane, per motivi di sicurezza, è stato anche fatto divieto di avvicinarsi agli stabilimenti balneari e numerosi locali pubblici presenti sul litorale di Capaci, anche per tutta la prossima estate, fino al termine del 2022. Adottata così ancora una volta la nuova misura di prevenzione voluta dal legislatore per rafforzare la sicurezza nei luoghi maggiormente frequentati dai ragazzi che mira a prevenire il ripetersi di vicende come, appunto, quella accaduta a Colleferro nel settembre del 2020 in cui perse la vita Willy Monteiro Duarte (da qui il nome del provvedimento). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ammazza stu turcu a lignate": giovane gambiano pestato, coppie di palermitani colpite dal Daspo Willy

PalermoToday è in caricamento