rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Il raid / Partanna-Mondello / Via Spina Santa, 170

Furto nella sede dell'associazione sclerosi multipla, rubati un cellulare e spiccioli

I ladri sono entrati negli uffici di via Spina Santa 170, a Partanna Mondello. "E' la seconda volta in pochi mesi, siamo amareggiati e sconfortati, ma andremo avanti"

Un furto si è verificato nella serata di martedì scorso nella sede dell'Aism, associazione italiana sclerosi multipla, in via Spina Santa 170, a Partanna Mondello. A darne notizia è stata la stessa associazione con un post su Facebook. "Per la seconda volta in pochi mesi abbiamo ricevuto la visita dei ladri. Tra i due furti anche quello dell'autovettura poi ritrovata. Ieri sera (il 2 agosto, ndr) hanno messo a soqquadro la sede, portando via un telefono cellulare, per noi strumento di lavoro, e gli spiccioli della macchinetta del caffè. Per la seconda volta in pochi mesi hanno invaso la privacy dei volontari e dei soci della nostra sezione provinciale".

Nonostante il raid, i volontari dell'associazione non sono intenzionati a mollare la loro azione. "Siamo amareggiati, e siamo sconfortati, e siamo anche arrabbiati. Ma ci siamo, sempre, e ci saremo per tutte le persone con sclerosi multipla. Siamo state una delle prime associazione alla quali è stato dato un bene confiscato alla mafia. Per questo la nostra attività all'interno di questa villa, inutile nasconderlo, ha sempre avuto un duplice significato per noi".

La Dc Nuova ha condannato l'episodio. "Si tratta di un vile atto che va condannato duramente – dichiara Pippo Enea, vice commissario regionale della Dc Nuova -. All’associazione, ai volontari, alle ragazze e ragazzi del Servizio Civile nazionale, che ogni giorno danno assistenza alle persone con sclerosi multipla, va il mio incondizionato sostegno e quello della Dc. Invito la cittadinanza - conclude - a sostenere e presidiare i locali dell’Aism dove lavorano tante persone al servizio di chi ha bisogno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto nella sede dell'associazione sclerosi multipla, rubati un cellulare e spiccioli

PalermoToday è in caricamento