Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Politeama / Via Francesco Crispi

Dirottata a Palermo una nave con 12 tonnellate di hashish, equipaggio in manette

La motonave turca "Meryem" è stata intercettata dalla guardia di finanza nel Canale di Sicilia e scortata fino all'attracco da mezzi navali e aerei. Dieci le persone arrestate

Le fasi dell'abbordaggio

Una motonave turca che trasportava 12 tonnellate di hashish è stata intercettata dalla guardia di finanza nel Canale di Sicilia e dirottata nel porto di Palermo, dov'è giunta questa mattina. L'imbarcazione “Meryem” è stata scortata da mezzi navali e aerei. (LE IMMAGINI DELL'ABBORDAGGIO IN MARE - VIDEO)

"Le operazioni di abbordaggio in mare  - spiega la guardia di finanza - sono state condotte, dopo un’attenta attività di osservazione a distanza svolte anche da mezzi aerei, dagli uomini del comando operativo aeronavale della guardia di finanza di Pratica di Mare, che hanno impiegato in tale operazione due pattugliatori e un guardacoste, nonchè un aereo Atr 42. Una volta messa in sicurezza, l’imbarcazione è stata condotta nel porto di Palermo dove i militari del nucleo di polizia tributaria sono intervenuto per le perquisizioni e il sequestro dello stupefacente".

Nella stiva c'erano circa 400 colli di hashish, ciascuno del peso di circa 30 chili. I dieci membri dell’equipaggio sono stati arrestati. "L'operazione  - sottolineano le fiamme gialle - è stata possibile grazie alla collaborazione internazionale tra II reparto del comando generale guardia di finanza, direzione centrale per i servizi antidroga, ce.clad. e ocrtis francesi con il supporto di europol, guardia civil Spagnola, maoc di Lisbona, autorità marocchine, turche e agenzia antidroga egiziana (ANGA").

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dirottata a Palermo una nave con 12 tonnellate di hashish, equipaggio in manette

PalermoToday è in caricamento