rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Noce

Dispersione scolastica al 25 % a Palermo, otto progetti per invertire la rotta

Rientrano nel bando "Educazione dei Giovani 2013", finanziato dalla Fondazione per il Sud. Ben 23 le scuole interessate, 6.500 gli studenti tra i 6 e i 17 anni coinvolti. Pubblicati anche i primi due bandi del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

Secondo i dati dell’Osservatorio provinciale, a Palermo il 25,39% degli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado si trova in una situazione di dispersione scolastica. Il 2,15% ha abbandonato la scuola. L’1,63% non ha assolto l’obbligo di istruzione al compimento dei 16 anni. Il 5,21% di alunni della scuola secondaria non ha superato l’anno a causa delle troppe assenze. Il 19,89% non è stato ammesso. Lo 0,6% risulta evasore. 

Per cercare di arginare questo problema, sono stati co-finanziati dalla Fondazione con il Sud, nell'ambito del bando "Educazione dei Giovani 2013" ben otto progetti. Ventitrè le scuole interessate, dislocate in 17 quartieri diversi, 6.500 gli studenti, tra i 6 e i 17 anni, coinvolti, 520 i docenti, 500 le famiglie, 43 gli enti del terzo settore e 10 gli enti pubblici. 

Per discutere di questi progetti e delle prossime sfide oggi si è tenuta “School Plus”, una giornata di studi sul tema dell’inclusione scolastica, organizzata da Libera Palermo e dal Cesie presso il centro diaconale “La Noce” di Palermo. Un seminario che ha visto la partecipazione di esperti del settore e addetti ai lavori e l’intervento, tra gli altri, del presidente della Fondazione con il Sud Carlo Borgomeo, dell’assessore alla Cittadinanza sociale del comune di Palermo Agnese Ciulla e del Garante per l’infanzia e l’adolescenza del comune di Palermo Pasquale D’Andrea.

“Collaborare per cercare soluzioni possibili, condividendo idee, progettualità, conoscenze, talenti - ha detto Borgomeo - è la strada giusta da percorrere per affrontare ad armi pari fenomeni pesantissimi come l’abbandono e la dispersione scolastica, vere piaghe sociali per Palermo e la Sicilia, come per tutto il nostro Sud. Lavorare insieme per il futuro dei nostri giovani è un atto non solo giusto, ma dovuto”.

Lavorare insieme e fare rete è anche dell'obiettivo dell'amministrazione Orlando. "La dispersione scolastica è un fenomeno - ha detto l'assessore Ciulla - che nasce in situazioni e contesti complessi e va affrontato con interventi strutturali di presa in carico dei bambini e delle loro famiglie. Non possiamo rischiare che i progetti finiscano e le persone restino in una dimensione assistenziale”.

Le attività della Fondazione con il Sud non si fermano qui. Mediante l’impresa sociale “Con i Bambini”, interamente partecipata dalla Fondazione, sono stati pubblicati i primi due bandi del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, dedicati alla prima infanzia (0-6 anni) e all’adolescenza (11-17 anni), per un totale di 115 milioni di euro. Le iniziative sono rivolte a organizzazioni del terzo settore e al mondo della scuola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dispersione scolastica al 25 % a Palermo, otto progetti per invertire la rotta

PalermoToday è in caricamento