Cronaca

Coronavirus, anche il sindaco di Bagheria in strada con i vigili: "Seguiamo le regole"

Filippo Maria Tripoli: "Si può uscire solo per eseguire acquisti di prima necessità, ed ora non più di una volta al giorno ed una sola persona a famiglia"

La nuova ordinanza di Musumeci, introduce nuove restrizioni contro il dilagare del coronavirus. Il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli, che tra le altre attività di suo compito, spesso gira anche con la polizia municipale per verificare che i cittadini seguano il consiglio di stare a casa e convincere chi incontra per strada a tornarci immediatamente, attraverso una nota vuole spiegare quali sono le novità della nuova ordinanza. Tripoli ribadisce: "Si può uscire solo per eseguire acquisti di prima necessità, ed ora non più di una volta al giorno ed una sola persona a famiglia, è vietato fare jogging, ginnastica all’aperto di qualsiasi tipo; andare a spasso per i bisogni del proprio cane è consentito solo in prossimità della propria abitazione, e sopratutto è disposta la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati, fatta eccezione per le farmacie di turno e le edicole".

"Altra corretta decisione – aggiunge il primo cittadino di Bagheria – nelle rivendite di tabacchi è vietato l’uso di slot machine e similari". Tripoli non esclude, nei prossimi giorni, altri interventi di sanificazione, mentre sono ancora in corso quelle degli uffici comunali chiusi al pubblico sino a lunedì 23 marzo. Gli interventi di sanificazione sono stati eseguiti in tutta la città.

Inoltre il primo cittadino ricorda che ogni informazione su come il Comune di Bagheria sta gestendo l’emergenza e tutti i servizi attivi sono disponibile nell’apposita sezione web del sito del Comune (https://comune.bagheria.pa.it/corona-virus-info/). "Sono certo che tutti i bagheresi hanno capito la gravità di quello che sta accadendo e che saranno ancora più attenti nei prossimi giorni nel restare a casa, del resto sono molti gli esercizi commerciali, che ringrazio, che si sono attivati per i servizi di consegna a domicilio" (anche questi presenti sul sito del Comune). "Ricordo -conclude Tripoli – che sul sito del Comune trovare il form per segnalare il vostro arrivo da fuori della Sicilia, segnalarvi e rispettare la quarantena è un dovere ma anche una salvaguardia per voi e i vostri cari".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, anche il sindaco di Bagheria in strada con i vigili: "Seguiamo le regole"

PalermoToday è in caricamento