Cronaca

Covid, effetto zona gialla: in Sicilia nuovi casi in aumento, ma calano ancora i ricoverati

Sono 613 i nuovi positivi su 25.187 tamponi processati. I pazienti non gravi negli ospedali sono 799 (-17), mentre le terapie intensive occupate da malati Covid diventano 131 (+1). Quindici i decessi. Musumeci: "Un anno di pandemia, esperienza drammatica"

Scendono ancora ricoveri ma salgono i nuovi contagi. E' questa la fotografia scattata dal bollettino del ministero della Salute di oggi 25 febbraio. A un anno dalla comparsa - quantomeno ufficiale - del virus in Sicilia i nuovi casi Covid sono 613 su 25.187 tamponi processati (9.022 molecolari, 16.165 rapidi), col tasso di positività totale che sale al 2,4%. Ieri erano 542 col 2% di positivi. Insomma l'effetto del passaggio alla zona gialla e quindi dell'allentamento delle restrizioni sembra che stia iniziando a farsi vedere, anche se al momento siamo lontani dai picchi di novembre e metà gennaio.

Sull'Isola il numero dei ricoveri ordinari (cioè delle persone che sono in ospedale ma non in condizioni gravi) scende a 799 (-17), mentre le terapie intensive occupate dai malati Covid sono 131 (+1) con 8 nuovi ingressi in area critica. Sono invece 15 i decessi. Ci sono poi altri 1.262 guariti, per cui gli attuali positivi in Sicilia restano 27.026 (-664). Di questi 26.096 sono in isolamento domiciliare.

Il maggior numero di contagi si registra sempre in provincia di Palermo: oggi sono 214. Poi a Catania (99), Siracusa (75), Messina (69), Agrigento (64), Ragusa (41) Caltanissetta (27), Trapani (12) ed Enna (12). Nel bollettino non sono conteggiati i migranti sbarcati sulle coste meridionali dell'Isola, visto che dopo i controlli sono stati portati a bordo delle navi quarantena.

Un anno di pandemia in Sicilia, Musumeci: "Esperienza drammatica"

"Una esperienza drammatica, tragica e per questo formativa. Ha messo a dura prova non soltanto il governo regionale ma un sistema burocratico e sanitario che non era assolutamente oleato e pronto ad affrontare una pandemia di queste dimensioni". Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha commentato così all'agenzia di stampa Dire i 365 giorni trascorsi dal primo caso di Coronavirus nell'Isola.

Un anno di Covid a Palermo, il ricordo per immagini | Video

"Era trascorso un quarto d'ora dalla mezzanotte quando ricevetti la segnalazione della comitiva di turisti bergamaschi alloggiata in un albergo di Palermo che aveva fatto registrare il primo contagiato, a quel punto telefonai al prefetto di Palermo per comunicare quello che era accaduto - ha ricordato Musumeci -. Da allora abbiamo messo su una articolata organizzazione che oggi, a distanza di un anno, segna l'inizio della stagione della rivincita e della riscossa". Il riferimento è all'avvio della campagna di vaccinazione: "Grande organizzazione e motivazione del personale sanitario e infermieristico - ha sottolineato il governatore -. Adesso aspettiamo la materia prima, cioè i vaccini. Speriamo che arrivino in tempo. Vorremmo potere completare la campagna di immunizzazione entro l'estate. Siamo pronti, ma il rispetto del calendario non dipende da noi".

Nella mappa Ue Sicilia in arancione

La Sicilia si aggiunge a Sardegna e Val d'Aosta come regione arancione, mentre Umbria e province autonome di Trento e di Bolzano sono ad alta incidenza di contagi da Covid 19 e quindi colorate in rosso scuro. E' la mappa aggiornata del Centro europeo per la prevenzione e il contagio delle malattie (Ecdc). Nel resto d'Europa la situazione migliora in Spagna e Portogallo e peggiora nelle regioni francesi al confine con il Belgio. Il rosso scuro continua a coprire il territorio sloveno al confine con l'Italia, la Repubblica ceca e le aree limitrofe della Slovacchia e della Germania, Lettonia ed Estonia, alcune regioni della Svezia. 

Sicilia Arancione Ue-2

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino registra oggi 19.886 nuovi casi su 187.437 tamponi molecolari (9.67% positivi) e 256.267 test rapidi (0.67% positivi). Purtroppo si registrano anche oggi oltre 308 morti mentre sono 12.853 i pazienti che hanno superato l'infezione nelle ultime 24 ore.

Il governo è preoccupato poiché l'indice Rt si appresterebbe a superare l'1 e per questo il nuovo Dpcm che il governo sta preparando (domani la prima bozza del nuovo decreto che andrà in vigore dal 6 marzo e fino a Pasqua) non potrà prevedere quelle aperture che in tanti si aspettano. Nell'ultimo confronto tra Regioni e Governo è andato in scena uno scontro tra i governatori che vorrebbero chiudere le scuole (il pugliese Emiliano in testa) chiedendo maggiori rassicurazioni circa il rischio di focolai connessi alle nuove varianti. Domani la nuova ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza con le regioni che cambiano colore (dal lunedì e non più dal venerdì).

Il bollettino in cifre

Nuovi casi: 19.886 (ieri 16.424)
Casi testati: 104.200 (ieri 105.805)
Tamponi (diagnostici e di controllo): 443.704 (ieri 340.247)
molecolari: 187437 di cui 18135 positivi pari al 9.67% (ieri 7.74%)
rapidi: 256267 di cui 1736 positivi pari al 0.67% (ieri 1.47%)
Attualmente positivi: 396.143, +6710 (ieri 389.433, +1485)
Ricoverati: 18.257, +40 (ieri 18.217, -78)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.168, +11, 178 nuovi (ieri 2.157, +11, 178 nuovi)
Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: -- (ieri 2.848.564)
Deceduti dopo Covid test positivo: 96.974 (ieri 96.666, +318)
Totale Dimessi/Guariti: 2.375.318, +12853 (ieri 2.362.465, +14599)
Vaccinati: 1.350.124 (3.824.331 dosi somministrate*) 
*si tratta del 73.6% delle 3.905.460 dosi consegnate da Pfizer e delle 244.600 consegnate da Moderna al 19 febbraio. La campagna vaccinale dedicata agli over 80 non in Rsa ha coinvolto oltre 403 mila i "nonni" che hanno avuto almeno una dose del vaccino Pfizer/Moderna. In distribuzione le prime dosi dei 1.048.800 vaccini AstraZeneca destinati alla fase 3 per le categorie a rischio dai 18 a 55 anni: 41mila gli uomini delle forze armate già coinvolti, 66mila tra il personale scolastico. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, effetto zona gialla: in Sicilia nuovi casi in aumento, ma calano ancora i ricoverati

PalermoToday è in caricamento