menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Sorpreso con due pistole nascoste sotto le carote, condannato sessantenne

Domenico Farina è stato arrestato a luglio 2016. I poliziotti lo hanno fermato dopo che era uscito da una palazzina a Borgo Vecchio scoprendo le armi. Per lui 3 anni e 4 mesi con il rito abbreviato

Condannato a 3 anni e 4 mesi per detenzione abusiva di armi. Così ha stabilito il giudice per il sessantenne Domenico Farina, fermato lo scorso luglio a Borgo Vecchio (LEGGI ARTICOLO) con due pistole nascoste in un sacchetto, sotto un mazzo di carote. A tradirlo, in quell’occasione, il suo nervosismo e il suo fare sospetto, che hanno convinto gli agenti a restare sulle sue tracce.

I Falchi della Squadra Mobile lo hanno seguito dalla palazzina al Borgo e fino a piazza Campolo, fermandolo anche grazie all’ausilio di alcune volanti di polizia. Una delle due pistole è risultata rubata, mentre l’altra aveva la matricola abrasa. Il processo si è svolto con il rito abbreviato. A giugno 2016 un altro uomo è stato fermato nei pressi di via Archimede con una bomba a mano custodita nel sottosella del suo scooter (LEGGI ARTICOLO).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento