rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Lagalla ricorda Piersanti Mattarella: "Omicidio ancora avvolto da ombre, si faccia piena verità"

Il sindaco ha partecipato alla commemorazione del presidente della Regione ucciso dalla mafia il 6 gennaio 1980. In via Libertà anche Schifani: "Il mio contrasto alla mafia sarà massimo"

Il sindaco Roberto Lagalla ha partecipato stamattina in via Libertà alla cerimonia di commemorazione di Piersanti Mattarella, il presidente della Regione, ucciso dalla mafia il 6 gennaio 1980. "A 43 anni dalla tragica scomparsa per mano della mafia, la figura del Presidente Piersanti Mattarella rappresenta ancora oggi un simbolo e un esempio di alta politica, improntata sul dialogo, il servizio ai cittadini e il contrasto al potere di Cosa nostra. Il suo omicidio resta ancora oggi avvolto da troppe ombre e mi unisco all’appello dei familiari che anche in questi giorni chiedono di continuare a indagare per arrivare a una piena verità. Un atto doveroso per onorare la memoria di Piersanti Mattarella e di tutte le vittime della mafia".

In queste ore anche il presidente del Tribunale di Palermo, Antonio Balsamo, ha lanciato un appello affinché venga istituita una Commissione parlamentare di inchiesta che "faccia piena luce sulla stagione del terrorismo mafioso", che vide tra le vittime più illustri proprio il fratello dell'attuale presidente della Repubblica.

"Ritengo importante sottolineare - ha aggiunto Lagalla - l’impegno che il nuovo procuratore di Palermo Maurizio De Lucia e i suoi collaboratori stanno mettendo in campo nel condurre nuovi accertamenti sulle responsabilità di questo delitto". 

Presidente Schifani anniversario Mattarella 2023

In via Libertà anche il presidente della Regione Renato Schifani: "Oggi abbiamo celebrato la vita compiuta di uomo di grande valore che ha combattuto la mafia attraverso le istituzioni. Istituzioni che, lui per primo, ha sempre preteso che fossero trasparenti", ha detot il governatore.

"La mafia - ha aggiunto Schifani - non va sottovalutata, va combattuta senza se e senza ma, perché si infiltra. Non è né di destra né di sinistra. Il contrasto del mio governo alla criminalità organizzata sarà massimo, attraverso una verifica attenta degli appalti e di tutto quanto attiene all’utilizzazione dei fondi pubblici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lagalla ricorda Piersanti Mattarella: "Omicidio ancora avvolto da ombre, si faccia piena verità"

PalermoToday è in caricamento