menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arcivescovo Lorefice ad un matrimonio indù

L'arcivescovo Lorefice ad un matrimonio indù

Palermo interreligiosa: dopo la sinagoga, a marzo apre anche la "Casa delle culture"

Il Comune ha avviato l'iter per concedere uno spazio in disuso alle confessioni religiose non abramitiche presenti in città: "Un luogo di culto e ritrovo rispettoso di ciascuna fede"

Presto Palermo avrà una "Casa delle culture e delle religoni", un luogo di culto e ritrovo per tutti i cittadini di confessioni religiose non abramitiche presenti in città. Ne da notizia il Comune spiegando che gli uffici hanno già avviato l'iter per destinare a tale scopo uno spazio cittadino in disuso. L'apertura è prevista entro la metà di marzo.

Il Comune, in sinergia con la Curia e con la comunità ebraica, ha deciso di concedere l'oratorio della Chiesa di San Maria del Sabato alla comunità ebraica. L'amministrazione realizzerà i lavori necessari per farne una sinagoga.

"Palermo si conferma luogo del dialogo, dell'accoglienza e del riconoscimento della cultura e delle culture come elemento collante della comunità - hanno dichiarato il sindaco e il vice sindaco -. Con la creazione di luoghi di culto consoni e rispettosi delle tradizioni e delle peculiarità di ciascuna fede diamo alla nostra città degli spazi di riflessione e di affermazione dell'identità, elementi fondamentali perché tutti si sentano parte attiva, accolta e partecipe della vità cittadina".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento