Cronaca

"Ripuliscono" 2 villette e caricano il bottino sul treno: denunciati

Il provvedimento è scattato per 3 giovani pregiudicati, due 17enni e un 18enne. Avevano nascosto 2 televisori, un tagliasiepi, una saldatrice, una macchina fotografica, 3 decoder e altro materiale elettronico in voluminosi sacchi ed erano saliti sul treno partito da Campofelice e diretto a Palermo

La refurtiva

Tre ragazzi salgono sul treno ma, invece di avere con sè zaini o borsoni, trasportano dei grassi sacchi neri con dentro oggetti di ogni genere compresi un televisore e un decespugliatore. Il singolare carico non passa inosservato e si scopre che si tratta di oggetti appena rubati. La polizia ha denunciato tre giovani pregiudicati, due 17enni e un 18enne, per furto in abitazione, aggravato e continuato in concorso tra loro.

A notare i tre è stato un poliziotto del compartimento di polizia ferroviaria che, in abiti civili, attendeva il treno che da Campofelice di Roccella lo avrebbe portato a Palermo. Insospettito, il poliziotto non ha mai perso di vista i giovani e ha avvisato i colleghi della polfer. Una volta arrivati alla stazione centrale, sono scattati i controlli.

All’interno dei sacchi sono stati trovati 2 televisori, un tagliasiepi, una saldatrice, una macchina fotografica, 3 decoder e altro materiale elettronico che i giovani hanno vanamente tentato di spacciare come proprio. Dai successivi accertamenti, grazie anche alle foto impresse nella memoria della macchina fotografica, i poliziotti sono risaliti ai proprietari e quindi alle due ville poco prima "visitate" nella zona balneare di Campofelice. I ragazzi hanno poi confessato di essere gli autori dei furti. La refurtiva, è stata riconsegnata ai legittimi proprietari.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ripuliscono" 2 villette e caricano il bottino sul treno: denunciati

PalermoToday è in caricamento