rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Bagheria

Bagheria, apre il pronto soccorso sociale: centro di accoglienza in un bene confiscato

Sei posti letto, una cucina lavanderia, un bagno e un soggiorno a disposizione dei senzatetto. A gestire il luogo l'associazione Nuovo Millennio e la Caritas cittadina

Inaugurato ieri, a Bagheria, il pronto soccorso sociale, un centro di ristoro e accoglienza, dotato di sei posti letto, una cucina lavanderia, un bagno con due box doccia e tre wc, un soggiorno e un vano accoglienza. Il centro si trova in un bene confiscato alla mafia, in via Primo Incorvino, ed è stato finanziato grazie ai fondi del Programma operativo Fesr Sicilia 2007 2013 Asse Obiettivo.

Padre Giuseppe Sunseri ha benedetto il luogo che sarà gestito dall’associazione di volontariato Nuovo Millennio e dalla Caritas cittadina.

“In questi due anni e mezzo di lavoro più volte mi sono trovato a dovere cercare una soluzione di soccorso per senzatetto - commenta il sindaco Patrizio Cinque -, ecco perchè la nascita di questo centro è fondamentale e indispensabile, oggi più che mai vista la situazione critica in cui versano molte famiglie del comprensorio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagheria, apre il pronto soccorso sociale: centro di accoglienza in un bene confiscato

PalermoToday è in caricamento