Cronaca

Sorpreso mentre intascava mazzetta: condannato dirigente del comune di Bagheria

L'uomo era finito in manette per concussione nell'ottobre 2013. Una storia di favori e tangenti: fu beccato mentre chiedeva "cash" ai responsabili di una cooperativa, più volte venuti a bussare alla sua porta

Il Comune di Bagheria

L'ex dirigente del settore Lavori Pubblici nonché settore Finanziario, è stato condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione, con la concessione delle circostanze attenuanti generiche. A darne notizia è stato il primo cittadino Patrizio Cinque, che ha ricevuto dal Tribunale di Termini Imerese la copia della sentenza di condanna.

L’ingegnere è stato accusato di concussione il 9 ottobre 2013, colto in flagranza di reato. L'uomo era finito in manette per una storia di favori e mazzette. Fu sorpreso mentre chiedeva "cash" ai responsabili di una cooperativa, più volte venuti a bussare alla sua porta. Soldi per sbloccare dei pagamenti attesi da anni. All'apparenza il dirigente era un insospettabile. Una lunga carriera, ultraventennale. A inchiodarlo furono I responsabili della cooperativa Serenità di Ficarazzi, che si occupa dell'assistenza e del trasporto di anziani e disabili della Provincia, che decisero di avvertire i carabinieri. Così uno di loro si presentò nella sua stanza. Insieme a lui una decina di militari in borghese. E una mazzetta di banconote appena fotocopiate. Il dirigente allungò la mano e si mise in tasca il "cash". Per lui scattarono subito le manette.

A lui - oltre alla pena di 2 anni e 8 mesi di carcere - è stata inflitta la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici per durata uguale alla pena e il pagamento delle spese processuali. La sentenza è trasmessa al Comune oltre che a fini disciplinari già effettuati anche per l’azione di responsabilità amministrativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso mentre intascava mazzetta: condannato dirigente del comune di Bagheria

PalermoToday è in caricamento