Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Operazione antidroga: 4 arresti Scovata serra a Villagrazia

I controlli dei carabinieri hanno condotto all'arresto di quattro persone. A Villagrazia è stato ritrovato un capannone trasformato in una vera e propria piantagione. Altri tre gli arresti effettuati dai carabinieri nel centro storico

Piantagione di canapa (foto archivio)

Maxi operazione di contrasto alla produzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel week end i carabinieri hanno arrestato quattro persone, tra Villagrazia di Palermo ed il centro città, sequestrando grossi quantitativi di droga: hashish, marijuana, eroina e cocaina. I controlli delle forze dell'ordine hanno condotto all'arresto in flagranza di reato di M.G (21 anni), "gestore" di una serra in Fondo Bagnara. Nel capannone è stata ritrovata una vera e propria piantagione divisa in tre settori. I carabinieri hanno setacciato anche il centro città, seguendo e scoprendo tre piccoli spacciatori mentre cedevano alcune dosi agli acquirenti.

POLLICE VERDE - Gli agenti dell'arma dei carabinieri della stazione di Palermo Villagrazia, seguendo una pista, hanno fatto irruzione nel capannone sito in Fondo Bagnara trovando M.G. mentre curava la propria piantagione. Nel capanno si occultava una vera e propria serra, divisa in tre settori, con un'anticamera e due stanze piene di vasi di plastica con terra e resti di canapa indica. Rinvenuto anche un sistema di impianti di deumidificazione, essiccamento ed illuminazione, collegato abusivamente alla rete elettrica tramite un bypass utilizzato per ingannare il contatore. In un altro magazzino, sempre intestato ad M.G., sono stati ritrovanti parecchi fusti vuoti, una pressa idraulica appositamente modificata per confezionare panetti da 20 chili, 80 grammi di cocaina e 24 di eroina, nonché della sostanza da taglio e due bilancini di precisione.

CENTRO STORICO - I carabinieri del nucleo di piazza Verdi, durante il controllo della zona di vicolo Pirriaturi-via Cappuccinele, area spesso frequentata da spacciatori e tossicodipendenti, hanno adocchiato un uomo, E.L.N. (classe '88) dalla corporatura robusta, con cappello di lana nero, giubbino grigio e jeans, fermo e con atteggiamento sospetto di fronte ad un'osteria. Successivamente è arrivato un altro giovane, utilizzato come tramite dai pusher per prendere contatto con l'acquirente. Dunque i due si sono diretti verso via Cappuccinelle, direzione via Beati Paoli, per poi fermarsi in via Seggettieri, dove lo spacciatore ha recuperato da qualche incavo un involucro da cedere all'uomo che lo attendeva sul ciglio della strada. Conclusa la transazione, il giovane E.L.N, disoccupato e pregiudicato per reati inerenti allo spaccio, è stato fermato di fronte all'osteria dove sostava abitualmente. Passando al setaccio il vicolo incriminato, i carabinieri hanno trovato dietro ad una porta di metallo accostata, sotto delle cassette di legno, 48 bustine di plastica contenenti 84 grammi di marijuana e 15 grammi di hashish suddiviso in stecche. Trovato inoltre un contenitore per le urine con al suo interno circa 10 grammi di eroina.

Altre due persone, G.C. (38 anni) di Capaci e F.P.S.G (24 anni) di Palermo, sono state arrestate dai carabinieri dopo essere stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti. Il primo, nullafacente ed incensurato, è stato incastrato a seguito di una perquisizione domiciliare durante la quale sono stati trovati circa 150 grammi di hashish e 520 euro in contanti. Il secondo, censurato, è stato fermato a piazza Tonnara per detenzione ai fini di spaccio. Perquisendo la sua abitazione e il box di via Monsignor Riela, sono stati ritrovati 10 grammi di canapa suddivisa in dosi ed un bilancino di precisione. Tutti e quattro gli uomini sono stati tratti in arresto e condotti all'Ucciardone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antidroga: 4 arresti Scovata serra a Villagrazia

PalermoToday è in caricamento