Cronaca

"Papà mi faceva spogliare e abusava di me", arrestati marito e moglie

Vittima una ragazza oggi 21enne, che ha dovuto subire le "attenzioni" del padre fin dall'età di 7 anni. Non appena è diventata maggiorenne ha trovato il coraggio di denunciare tutto alla polizia. Alle violenze sarebbero seguite "percosse, maltrattamenti e minacce"

Sarebbe stata violentata dal padre sin da quando aveva 7 anni. E agli abusi sessuali sarebbero seguite anche percosse e minacce. La polizia ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Termini lmerese Stefania Gallì, nei confronti di una coppia di marito e moglie (dei quali la polizia non dà il nome per proteggere l'identità della vittima ndr). Entrambi sono accusati di maltrattamenti in famiglia e atti persecutori, mentre l'uomo dovrà rispondere anche di violenza sessuale aggravata.

La vittima è una ragazza, oggi 21enne. Le indagini sono state svolte dai poliziotti del commissariato di Bagheria, su delega del sostituto Procuratore di Termini lmerese, Annadomenica Gallucci, e hanno preso il via dopo la denuncia presentata dalla giovane nel 2016. Appena diciottenne la vittima ha avuto il coraggio di presentarsi alla Questura di Palermo e raccontare di "essere stata oggetto delle costanti attenzioni sessuali da parte del padre, sin da giovanissima età". Il genitore l’avrebbe costretta, con cadenza quasi giornaliera, a denudarsi e ad avere rapporti. Alle violenze sessuali sarebbero seguite le percosse, i maltrattamenti e le minacce.

Traballano le accuse, niente misura cautelare per i genitori

Dopo la denuncia della ragazza e dopo i primi riscontri ottenuti grazie alle indagini ed all'acquisizione di certificazioni sanitarie, la vittima è stata allontanata dall'abitazione familiare e spostata in una struttura protetta "per evitare - spiegano dalla Questura - Ia commissione di ulteriori condotte criminose in suo danno e per intraprendere un percorso psicoterapeutico". Durante il soggiorno in comunita della giovane vittima, i suoi genitori - e in particolare Ia madre - avrebbero tentato in tutti i modi di riprendere i contatti provocando nella giovane un fondato timore per Ia propria incolumità e costringendola ad alterare le proprie abitudini di vita e di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Papà mi faceva spogliare e abusava di me", arrestati marito e moglie

PalermoToday è in caricamento