Domenica, 25 Luglio 2021
Sport Resuttana-San Lorenzo / Viale del Fante

Stadio delle Palme, mancano gli attrezzi per le gare di atletica: finale dei campionati di società a rischio

Il presidente regionale della Fidal, Totò Gebbia, lancia l'allarme: "Il danno per la città sarebbe enorme, prevista la presenza di 700 persone". Corsa contro il tempo per trovare 45 mila euro. L'assessore Petralia: "Stiamo cercando in extremis di recuperare le somme". Bertolino (Iv): "Siamo al paradosso, c'è la pista nuova ma non si può gareggiare"

Lo Stadio delle Palme

A rischio la finale Argento dei campionati di società in programma il 18 e 19 settembre allo Stadio delle Palme. L'impianto sportivo gestito dal Comune, ad oggi, non sarebbe in grado di ospitare la manifestazione di atletica leggera su pista più partecipata dai club italiani. Il motivo? Non ci sono le attrezzature necessarie alle gare. 

Malgrado coi lavori di ristrutturazione ora lo stadio intitolato a Vito Schifani abbia una pista nuova, la mancanza delle attrezzature impedisce lo svolgimento di gare ad ostacoli, siepi, salto in lungo, in alto e con l'asta, lancio del giavellotto e del peso. "Basterebbero circa 45 mila euro per salvare una manifestazione che porterebbe a Palermo oltre 700 persone" dice Totò Gebbia, presidente regionale della Fidal (Federazione italiana di atletica leggera), preoccupato per un flop che avrebbe ricadute negative per la società organizzatrice (l'Asd Media@), che sarebbe costretta a pagare delle penali, e per la città.

"Nel lontano 2018 - ricorda Gebbia - era stato lo stesso sindaco Orlando ad accogliere il nostro invito avallando l'organizzazione di questi campionati a Palermo. Se il Comune non dovesse riuscire a reperire le somme per comprare queste attrezzature e la manifestazione dovesse saltare, il danno per la città sarebbe enorme". 

"E dire che - prosegue Gebbia - già ad inizio del 2020 i fondi erano stati trovati tra le pieghe del bilancio comunale e si era fatto pure l'impegno di spesa. Il capitolato d'appalto era pronto, ma la gara non si è celebrata. Dopo il Covid gli uffici della Ragioneria si sono bloccati e non si è fatto più nulla, con il risultato che i soldi sono andati a finire in altri rivoli del bilancio". Un'occasione persa. Che ora, con le difficoltà dovute all'assenza del bilancio di previsione 2021, pesa come un macigno. Entro il 14 luglio l'Asd Media@ dovrà dare una risposta alla Fidal. Intanto le società pressano: "C'è già chi ha prenotato i biglietti di aereo - fa sapere Gebbia - e ci chiede la sistemazione in albergo. Per quanto ci riguarda abbiamo chiuso una convenzione con gli hotel ma senza una garanzia del Comune non ce la sentiamo di far spendere altri soldi alle società".

Alla finale Argento, che si svolgerà in contemporanea con quella Oro (in programma a Caorle, provincia di Venezia) e quella bronzo (a Torino), partecipano i club di atletica leggera che nel ranking nazionale occupano dalla 13esima alla 24esima posizione in classica. Stiamo parlando di una media di 25 persone a squadra tra atleti, dirigenti e accompagnatori. Senza considerare le autorità, il personale medico e i giudici.

L'ultima volta che Palermo ha ospitato una finale del campionato di atletica per società era il 2007. "Anche in quella occasione - sottolinea Gebbia - abbiamo spinto il Comune a ristrutturare l'impianto di viale del Fante. La Fidal fa sforzi immani per convincere le società, in maggioranza del Nord, a disputare le gare al Sud. E adesso che facciamo? Rischiamo di perdere un'opportunità non solo sportiva ma vitale per l'economia del nostro territorio e per il turismo, pesantemente colpito dal Covid".

L'assenza delle attrezzature allo Stadio delle Palme è stata riscontrata durante un sopralluogo effettuato dal gruppo consiliare di Italia Viva, con i segretari cittadini Toni Costumati e Giulia Noera, alla presenza tra gli altri del presidente della commissione Sport Francesco Bertolino. Quest'ultimo afferma: "La previsione di una piccola spesa extra rispetto ai lavori di ristrutturazione avrebbe evitato al Comune di trovarsi in questa situazione. In assenza del bilancio di previsione, adesso ci sono evidenti difficoltà nel reperire le somme per acquistare questi attrezzi. Siamo di fronte ad un paradosso: lo Stadio delle Palme, che ora è stato ristrutturato ed ha una pista nuova, non può ospitare delle gare ufficiali di atletica. Ancora una volta il Comune è costretto alla 'rincorsa' e rischia di perdere un appuntamento sportivo destinato a produrre ricadute positive sull'economia della città".

Il consigliere Bertolino, presidente della commissione Sport, ha programmato per la prossima settimana un'audizione con assessori competenti e rappresentanti della Fidal, "per accendere - dice l'esponente dei renziani - i riflettori sulla situazione dello Stadio delle Palme, dove tutt'oggi l'assenza di personale impedisce l'apertura nei weekend e la veranda dichiarata abusiva ed adibita a palestra non è stata ancora demolita. Ma soprattutto, in questa fase, per arrivare ad una soluzione che possa salvaguardare la finale argento dei campionati di società".

L'assessore comunale allo Sport, Paolo Petralia, ha già dato la sua disponibilità all'audizione in commissione ed a PalermoToday annuncia: "Stiamo cercando in extremis di recuperare le somme necessarie per queste attrezzature. Stiamo valutando anche un eventuale prelievo dal fondo di riserva. La situazione del bilancio non è delle migliori, non solo al Comune di Palermo, e purtroppo certe scelte fuoriescono dalla volontà politica di ospitare una manifestazione che riteniamo importante". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio delle Palme, mancano gli attrezzi per le gare di atletica: finale dei campionati di società a rischio

PalermoToday è in caricamento