menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
da sinistra Marcello Giliberti, Giuseppe Marotta, Sergio Parisi, Sandro Campagna, Leoluca Orlando

da sinistra Marcello Giliberti, Giuseppe Marotta, Sergio Parisi, Sandro Campagna, Leoluca Orlando

Pallanuoto, il Settebello affronterà la Russia alla piscina olimpica di viale del Fante

Il match è valido per la terza giornata della fase a gironi della World League. Gli azzurri, guidati dal commissario tecnico Sandro Campagna, arrivano a questo importante appuntamento a punteggio pieno

A sei anni dall’ultima partita ufficiale torna a Palermo la nazionale italiana di pallanuoto maschile. Il Settebello, reduce dal bronzo alle Olimpiadi di Rio 2016, sarà impegnato il 14 marzo presso la piscina olimpica comunale di viale del Fante contro la Russia, nel match valido per la terza giornata della fase a gironi della World League. Gli azzurri, guidati dal commissario tecnico Sandro Campagna, arrivano a questo importante appuntamento a punteggio pieno, avendo battuto all’andata rispettivamente la selezione russa con il risultato di 10-7 in trasferta a Ruza il 6 dicembre 2016, e la Georgia 14-5 in casa a Busto Arsizio il 14 febbraio 2017.

Quello di Palermo sarà il penultimo scoglio in vista della superfinale a otto squadre che si disputerà dal 20 al 25 giugno in una sede
ancora da definire.

Sono passati sei anni dall’ultima volta che la Nazionale Italiana di Pallanuoto, anche allora guidata da Sandro Campagna, ha giocato a Palermo. Anche in quella occasione, era il 22 marzo 2011, si era trattato di un incontro di World League, Italia - Olanda, certamente di profilo tecnico più basso rispetto all’imminente match con la Russia. La Russia torna invece a Palermo per una partita ufficiale dopo ben 24 anni, quando nel 1993, sempre per un incontro di World League, affrontò l’Italia dell’allora CT Ratko Rudic. Già in queste due precedenti occasioni la macchina organizzativa del Club dell’Addaura del presidente Marcello Giliberti era stata in grado di strutturare due intensi giorni di coinvolgenti allenamenti per le due nazionali fino all’apice del match ufficiale, che aveva visto una straordinaria partecipazione di pubblico.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento è stata organizzata questa mattina nella splendida sede sociale del Telimar.
Presente nelle vesti di padrone di casa e coordinatore del comitato organizzatore il presidente Marcello Giliberti, al suo fianco il sindaco Leoluca Orlando, co-organizzatore della manifestazione, l’assessore allo Sport Giuseppe Gini, il capo di gabinetto dell’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana Pietro Di Miceli, il consigliere nazionale della federazione italiana nuoto Giuseppe Marotta, il vicepresidente del Coni Sicilia e presidente del comitato Fin Sicilia Sergio Parisi, e infine il commissario tecnico del Settebello Sandro Campagna, palermitano di nascita, ma siracusano di adozione. 

Marcello Giliberti si dice "orgoglioso di essere riuscito a riportare il Settebello a Palermo, in un impianto natatorio fra i più belli d’Italia, in cui abbiamo il dovere di tentare in prospettiva di organizzare manifestazioni internazionali ancora più impegnative e di maggiore richiamo. L’assegnazione da parte della Federnuoto di questo importante evento premia la mia società per lo straordinario impegno profuso nella promozione e crescita della pallanuoto a Palermo, che ci ha consentito di conquistare negli ultimi otto anni ben 4 scudetti nelle categorie giovanili, e di potere basare in maniera sostanziale la rosa della nostra prima squadra, che milita nel campionato di Serie A2, su atleti locali provenienti dal nostro vivaio, che sono e saranno alla base dei programmi tecnico-sportivi societari di medio-lungo termine". ì “Relativamente a questo imminente e prestigioso evento - aggiunge - stiamo facendo del nostro meglio per essere all’altezza della situazione, curandone in ogni dettaglio l’organizzazione, con la collaborazione degli Enti Locali, con in testa l’amministrazione comunale di che si sta impegnando a fondo per il rilancio della piscina olimpica, in modo da lasciare un ricordo indelebile alle Nazionali di Italia e Russia che ospiteremo nella nostra splendida Città. Dopo il restyling che si sta operando in piscina in queste settimane, la capienza sarà di circa mille spettatori sugli spalti, a cui si aggiungeranno per il match ulteriori posti ricavati a bordo vasca per la tribunetta sutorità e vip, la zona stampa e la zona riservata ai nostri sostenitori”.

Per Orlando "Questo importante evento è la conferma del rilancio internazionale di Palermo anche sul piano delle grandi manifestazioni sportive. Accogliere qui il Settebello guidato dal palermitano Sandro Campagna sarà ancor di più una festa alla quale, sono certo, contribuirà il pubblico di appassionati che seguirà l'incontro. L’amministrazione comunale che affianca il Telimar nell’organizzazione sta proseguendo la sua opera di miglioramento della piscina comunale, auspicando in futuro di potere ospitare altri importanti eventi internazionali. Noi palermitani basando ogni nostra azione su una maggiore autostima abbiamo il dovere di abbracciare progetti impegnativi che la città di Palermo merita, promulgando nell’ambito di Palermo Capitale Europea della Cultura 2018 anche la diffusione di una cultura sportiva, partecipando in prospettiva alla progettualità della Città anche tramite un cartellone di eventi sportivi importanti come questo incontro di World League Italia - Russia".

Sergio Parisi sottolinea come “Il ritorno del Settebello in Sicilia a pochi mesi di distanza dalla partita di World League disputata a Siracusa e dal successivo collegiale preolimpico che ha fatto tappa anche a Messina è per il nostro movimento un grande motivo di orgoglio. Proporsi ed essere riconosciuti come una delle sedi di riferimento per ospitare le nazionali azzurre rappresenta molto per l'intero ambiente, confermatosi sempre all'altezza sotto ogni punto di vista. La crescita della pallanuoto siciliana, forte di una tradizione radicata negli anni, passa anche da momenti come questo: occasioni di forte aggregazione, nobilitate puntualmente da un significativo afflusso di pubblico e, ovviamente, di nostri tesserati, pronti a godersi uno spettacolo da non perdere. Un ringraziamento particolare al TeLiMar e al suo Presidente Marcello Giliberti, grande uomo di sport e dirigente di spessore, una delle anime della pallanuoto siciliana".

Per Sandro Campagna “Palermo è per il Settebello una tappa fondamentale, perché la partita Italia-Russia sarà di alto contenuto tecnico, importante per il risultato. Sarà, quindi, una grande occasione in particolare per i nuovi giocatori che schiererò dopo Rio. Quattro o cinque di loro molto giovani che inserirò, non hanno grande esperienza internazionale. Avranno, dunque, modo di confrontarsi con la pressione del risultato contro una grande squadra, in una piazza dove ci sarà grande entusiasmo. Attenzione, perché all’inizio tutto ciò per i nuovi giocatori potrebbe essere quasi un boomerang, quindi è anche un test dal punto di vista psicologico per loro ed è una tappa di crescita in previsione del Mondiale di luglio a Budapest e, allo stesso tempo, il primo step importan te in previsione di Tokyo 2020, che è il nostro obiettivo primario".“La piscina sarà stupenda, perché è già di per sé bella –  ricorda Campagna -. Ieri sera abbiamo effettuato un utilissimo sopralluogo in vasca con amministratori, dirigenti e funzionari dell’amministrazione comunale, e sono sicuro che completeranno una serie di interventi fra noi concordati in vista di questo grande evento, e tutto ciò non soltanto in funzione di questa partita, bensì soprattutto per potere rendere fruibile in maniera impeccabile questo meraviglioso impianto da parte di tutti i cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento